Commenta

Oglio-Po, Cavazzini:
“Centrodestra dica
cosa vuole fare”

Cavazzini_ev

“È ormai evidente che il destino dell’ospedale Oglio Po è legato alle false dichiarazioni propagandistiche ed elettorali del centro-destra cremonese”: la stoccata è della candidata Pd al consiglio regionale lombardo, Ivana Cavazzini.

“In un solo mese – precisa il sindaco di Drizzona – abbiamo assistito a un vergognoso alternarsi di eventi che hanno dato vane speranze a chi vede nell’ospedale un eccellente centro per la tutela della salute dei cittadini casalaschi”.

Ivana Cavazzini parla quindi di un “tira e molla che dura da più di un mese”: “prima un POA di depotenziamento dell’Oglio Po, a cui è seguito la promessa, falsa, del suo congelamento; pochi giorni fa l’approvazione del piano da parte della giunta regionale; oggi la promessa che verrà modificato”.

La candidata Pd si rivolge poi al Pirellone: “Regione Lombardia deve dire con chiarezza quale ruolo strategico ha deciso di attribuire all’Oglio Po. Deve accogliere le istanze del territorio casalasco, che vuole che l’ospedale rimanga attivo nel territorio, per le professionalità che vi operano e per le persone che lo scelgono. Deve decidere concretamente di investire sull’Oglio Po, senza nascondersi dietro false promesse elettorali. Basta prendere in giro i cittadini casalaschi”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti