Commenta

San Martino dall’Argine:
“cade” il sindaco
Bozzoli, sfiduciato

san-martino_ev

Alessandro Bozzoli non è più il sindaco di San Martino dall’Argine. O meglio lo sarà ancora per poco, presumibilmente fino al 26-27 maggio, data di elezioni anticipate (che però deve essere ratificata ufficialmente dal Prefetto di Mantova): mentre infatti in un comune molto più grande come Viadana si discute di crisi di maggioranza e di opportunità di tornare alle urne, nel piccolo paese mantovano la mozione di sfiducia è passata questa mattina poco prima di mezzogiorno.

Decisivi i voti congiunti del gruppo Insieme per il futuro (minoranza, che ha espresso quattro preferenze) uniti ai voti di tre componenti della Lega Nord, passati di fatto all’opposizione dopo avere fatto parte della maggioranza. Il mandato di Bozzoli, che è in carica dal 2009, doveva terminare nel giugno 2014, ma la naturale scadenza viene dunque anticipata da questa mossa politica: il destino di Bozzoli, che chiude così anzitempo la sua terza esperienza come primo cittadino di San Martino dall’Argine, era segnato sin da quando l’appello a nuovi possibili accordi del sindaco stesso è stato respinto dai sette che hanno votato la sfiducia. Solo cinque, infatti, i voti contrari alla sfiducia, dunque potenzialmente validi per “salvare” il sindaco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti