Commenta

Casalmaggiore,
Mondo Padano
si presenta

mondopadano-ev

“Nostalgia del territorio e amore per questa terra”: cosi è stata motivata la ragione per cui una testata storica quale Mondo Padano è recentemente tornata in edicola.

A fornire tali giustificazioni, un direttore di razza come Antonio Leoni accompagnato da Mario Caldonazzo in rappresentanza dell’imprenditore Giovanni Arvedi, editore del giornale e impossibilitato ad intervenire per  precedenti impegni.

La presentazione dell’iniziativa editoriale è avvenuta mercoledi pomeriggio a Casalmaggiore, all’interno dell’aula magna di Santa Chiara alla presenza di molti imprenditori della zona tra cui Ferrari dell’azienda Marcegaglia, Vaia del Consorzio Casalasco Pomodoro e Ghisini per Padania Latte.

In rappresentanza della redazione, Katia Bernuzzi giornalista gussolese residente a Casalmaggiore conosciuta per la sua precedente militanza nel quotidiano La Cronaca di Cremona.

Proprio lei ha sottolineato l’importanza di non arrendersi di fronte al momento economico critico che al contrario deve diventare lo stimolo per far emergere in modo frizzante e stimolante le idee e le iniziative del territorio.

Un territorio paragonato ad una lunga biscia che ha la testa a Crema e la coda a Casalmaggiore ma che deve evitare di rimanere arrotolata in inutili campanilismi e rivalità.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti