Commenta

Viadana, duro attacco
della Lista Civica
Portanuova alla Giunta

portanuova-ev

“Il nuovo passo verso il depotenziamento della delegazione di San Matteo e l’irresponsabile decisione, ora sospesa a seguito proteste, di addossare il costo mensa ai disabili è l’ulteriore conferma che questa amministrazione disattende, giorno dopo giorno, quanto promesso in campagna elettorale e quanto previsto delle linee programmatiche di tutta la maggioranza”: questa l’ultima accusa della Lista Civica Portanuova alla maggioranza che governa il comune di Viadana.

“Unico faro della scarsa iniziativa amministrativa di questa giunta – prosegue il comunicato firmato dal capogruppo Simonetta Gialdi e dal portavoce Stefano Rocchi -, oltre alla revisione del Pgt, è il contenimento della spesa perpetuata con continui tagli ai servizi a carico delle fasce di popolazione più deboli ovvero l’esatto contrario di ciò che dovrebbe fare, pur in clima di ristrettezza, una giunta di centrosinistra. Le popolazioni delle frazioni nord sono le più tartassate ed è ora che sindaco e assessori delegati ci mettano la faccia in una pubblica assemblea. La giunta opera e decide ormai in completa autonomia politica, con assessori sfiduciati, senza l’appoggio di una propria maggioranza consiliare estromessa da ogni tavolo di confronto e potendo contare sull’appoggio sicuro di soli 2 o 3 consiglieri su 16. Buon senso e coerenza vorrebbero che chi ancora sostiene formalmente questa amministrazione, costruita su un’alleanza ormai compromessa, ne ammettesse il fallimento e decidesse di ridare la parola agli elettori per il bene comune. Il perdurare e vivacchiare ancora in questa situazione darebbe solo la parvenza che altri interessi, meno nobili e più personali, possano prevalere su quelli generali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti