Commenta

Recorfano, cascina
svaligiata nel
giorno di Pasqua

cc-ev

Furti di Pasqua, ormai un must: le famiglie escono per la gita fuori porta o semplicemente per un pranzo al ristorante e i ladri, che sembrano sapere tutto di tutti, hanno campo libero.

L’ultimo episodio risale appunto a domenica scorsa e si è verificato in una cascina di Recorfano, piccola frazione di Voltido, nel piadenese. I ladri, probabilmente consci del fatto che la famiglia residente in cascina si trovava fuori a pranzo dai parenti (che abitano vicino a Cremona città), sono entrati nell’abitazione da un ingresso secondario.

Con tutta calma, non avendo alcun timore o pressione, sono riusciti a portare via un bottino cospicuo, dileguandosi infatti con preziosi (dal valore non quantificato) e ancora con altri oggetti di argenteria. Molte delle stanze della cascina sono state messe a soqquadro, anche perché i ladri hanno avuto strada libera, senza sistemi di sorveglianza o video sicurezza. Al rientro dal pranzo, per i proprietari, la brutta sorpresa: le stanze erano sottosopra.

Un furto che, considerando la scarsa distanza, potrebbe essere collegato all’altro colpo avvenuto pochi giorni fa in un’altra cascina, a Pozzo Baronzio, frazione di Torre dè Picenardi. In entrambi i casi le famiglie vittime del furto hanno sporto regolare denuncia ai carabinieri di Casalmaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti