Commenta

Bondeno in festa
Ricavato per missioni
di don Tonghini

bondeno_ev

Lo sport casalasco si mobilita per le missioni di don Paolo Tonghini: in Brasile, nelle favelas, considerate a ragione come la cartolina della povertà nel mondo, e in Africa, in Congo per la precisione, terra che il missionario originario di Piadena ha scoperto negli ultimi anni, inserendola senza remore nella missione New Tabor.

La seconda Festa dello Sport non passa da gesti atletici, ma da una grande abbuffata, non da attività all’aria aperta, ma da una serata indoor passata attorno ai tavoli con la musica del trio di Rivarolo Mantovano (che inventa, come chicca, una riedizione dialettale nientemeno che dei Queen) e le diapositive del sacerdote sugli ultimi mesi lontano da casa. Ci può stare, un giusto compromesso se in ballo c’è la solidarietà.

E’ accaduto tutto lunedì sera, a Corte Bondeno, storico ristorante della frazione Mezzana di Sabbioneta, con lo chef Charlie a deliziare i presenti, 130 in tutto, in netta prevalenza rispetto all’edizione 2012. Si tratta infatti della seconda manifestazione di questo tipo, dopo un avvio abbastanza sperimentale e dopo un rinvio, a febbraio, dettato dalla fitta nevicata fuori stagione.

Semplice l’incastro di volontà: servire buon cibo e specialità della zona (antipasti, risotto con asparagi, guancialino ai carciofi) e devolvere il ricavato in beneficenza.

Presenti, tra tanti campioni e squadre, il presidente del consiglio comunale Calogero Tascarella, una rappresentanza del Listone e alcune eccellenza di spicco del nostro territorio: l’olimpionico Gianluca Farina assieme al Marzio Azzoni, in rappresentata di un folto gruppo della canottieri Eridanea, l’Mg.K Vis Piadena, da anni il top del basket a livello locale guidata dal ds Antonello Tonghini, gli Amatori Calcio Martignana con il presidente Bernardi e la new entry, sempre martignanese, del Martignana Calcio a 5, che da settembre sarà al via nel campionato Csi. Una novità con le idee chiare però, che ha già lanciato la sfida: “Il vero obiettivo per il primo anno? Battere Gussola nel derby”.

Simpatico anche il siparietto di Gianluca Farina, che vedendo le stazze dei cestisti di Piadena, ha lanciato un invito originale: “Se qualcuno di voi pensa di cambiare sport, faccia pure un salto da noi alla Canottieri”.

Presenti anche gli Ospedalieri della terapia intensiva, che venerdì partiranno con don Paolo alla volta del Brasile e ancora il gruppo di fedeli che segue sempre lo stesso sacerdote, senza scordare il gruppo “Gaspare”, che comprende giovani della zona di Buzzoletto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti