Commenta

Guilherand Granges,
firmato il secondo atto
del gemellaggio

guilherand-ev

Nella foto, alcuni momenti della cerimonia di gemellaggio a Guilherand Granges

Dopo la prima firma a Casalmaggiore, il secondo atto del gemellaggio fra la città casalese e Guilherand Granges ha avuto, domenica, la controfirma in territorio francese.

Il percorso avviato sette anni fa tra le scuole medie delle due città, è giunto da poche ore a compimento anche a livello istituzionale: Casalmaggiore e Guilherand Granges possono considerarsi a tutti gli effetti gemellate e presto, anche la cartellonistica stradale, si adeguerà alla nuova “parentela” geografica.

La cerimonia in quel di Guilherand Granges ha previsto la consegna delle chiavi della cittadina francese al presidente del consiglio comunale di Casalmaggiore, Calogero Tascarella (a fare le veci del sindaco Claudio Silla), che ha poi firmato l’atto ufficiale di gemellaggio e pronunciato un discorso rivolto al sindaco Mathieu Darnaud, al vice-sindaco Claude Romanet e a tutta la cittadinanza della città francese.

Folta la delegazione casalese presente in loco: due assessori, Carla Visioli (Bilancio) e Tiziano Ronda (Lavori Pubblici), il cosigliere Claudio Cerati, il presidente della Pro Loco Marco Vallari, il gruppo storico il Torrione, Claudio Acquaroni dell’Estudiantina e Claudio Frigeri del comitato di gemellaggio. All’appuntamento non mancata anche una rappresentanza dei Lions di Casalmaggiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti