Commenta

Interrogato il rapinatore
della Benetton: aveva
bevuto e fumato

rapinatore_ev

E’ stato interrogato questa mattina in carcere a Cremona Francesco Di Paola Avella, il ragazzo di Canneto sull’Oglio classe 1989, che martedì scorso ha rapinato il negozio Benetton di via Repubblica a Casalmaggiore.

Il gip Letizia Platè ha sentito così il responsabile del fatto, che aveva tentato una fuga a piedi, non avendo trovato nessun treno di passaggio nella vicina stazione ferroviaria di via Mazzini. Il ragazzo ha ammesso tutte le sue colpe, dicendosi sinceramente dispiaciuto dell’accaduto.

“L’ho fatto per soldi e per disperazione” avrebbe confessato il ragazzo, che ha rivelato una situazione familiare davvero precaria. Di Paola Avella, infatti, ha una compagna che non lavora e deve mantenere anche un figlio di tre anni. Non solo: i genitori e i cinque fratelli del 24enne non lavorano. Una stringente necessità di liquidi, insomma, ha spinto l’uomo al gesto, strada peraltro già tentata in passato dallo stesso pregiudicato, che era uscito dal carcere soltanto un anno fa, nel marzo 2012.

L’altro particolare emerso e ammesso dal rapinatore sta nel fatto che lo stesso prima della rapina avesse bevuto e fumato. L’avvocato difensore Stefania Giribaldi presenterà così a breve un’istanza per richiedere gli arresti domiciliari presso la casa dei genitori del ragazzo.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti