Commenta

Tifosi Pomì, veleno
su Ornavasso-Novara
Colpa di uno striscione…

striscione-Pomì_ev

Italiani popolo di santi, poeti, navigatori e allenatori. In ambito sportivo, poi, anche di sospettosi. La vicenda legata alla mancata promozione diretta della Pomì Volley Casalmaggiore non ha mancato di suscitare dubbi nei tifosi della società di pallavolo, che hanno espresso, ora con ironia, ora con livore, il loro parere sul gruppo Facebook societario.

Galeotto uno striscione, preparato per tempo, dai tifosi di Ornavasso. Ma, a quanto pare, non soltanto quello. Andiamo con ordine e partiamo dai fatti: i Casalma Panthers, gruppo di fan che segue un po’ ovunque le ragazze di Cuello, prendono di mira un pezzo di stoffa, invero non troppo criptico, che così recita: “Un Po’ mi dispiace”. Nulla di strano se non fosse che quel “Po’ mi” è scritto in rosso, a richiamare volutamente il nome della squadra di Casalmaggiore. Insomma, i tifosi di Ornavasso hanno perso eppure ironizzano sul fatto che, proprio per il ko della loro squadra contro Novara, a pagare pegno con i playoff saranno le casalesi. Un controsenso che ricorda molto il famoso striscione, nella sfida Lazio-Inter, dei tifosi capitolini che recitava “Scansamose” (scansiamoci), perché un successo avrebbe di fatto consegnato lo scudetto al team di Mourinho, piuttosto che agli odiati cugini della Roma. Malcostume all’italiana insomma.

Dopo di che all’interno del gruppo Facebook le supposizioni vanno oltre lo striscione: si prendono di mira, nell’ordine, il cambio di passo (in negativo) di Ornavasso, che dopo avere dominato il primo set “è sparito dal campo” e si imputa la colpa di tutto questo al tecnico delle locali, che ha cambiato libero e schiacciatrice titolari da un parziale all’altro, apparentemente senza un reale motivo. Non è tutto: qualcuno ventila pure ipotesi di fusione, ovviamente al piano di sopra, tra le due società piemontesi, mentre c’è chi prende di mira un cerimoniale già preparato a Verbania, sede del derby piemontese con coppa e podio già preparati. In quest’ultimo caso, invero, c’è chi tra i tifosi casalesi precisa che in realtà un palco e una coppa erano presenti anche a Viadana in caso di trionfo Pomì. Chiude il discorso, con ironia, il fan che pubblica la foto di un biscotto miele e gorgonzola: accostamento azzardato che però riprende da un lato il miele delle “api” di Ornavasso (così sono chiamate le ragazze del team locale per la maglietta giallonera) e il formaggio prodotto dalla Igor, main sponsor di Novara.

In questo clima di veleni, intanto, oggi partono i playoff. Alla Pomì interessa da vicino l’eliminatoria tra Soverato e Pavia (start alle ore 18), gara di andata alla quale farà seguito il ritorno, in terra pavese, del 25 aprile. Passa il turno chi nei due match vince più set: in caso di parità si gioca, al ritorno, un golden set ai 15 punti (stesse regole del tie-break). La Pomì entrerà in scena dalla semifinale, contro Soverato o Pavia appunto, il 28 aprile (gara-1), il 1° maggio (gara-2) ed eventualmente il 4 maggio (gara-3, in caso di pareggio nei primi due match). Gara-1 ed eventuale gara-3 si giocheranno a Viadana.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti