Commenta

Viadana, Perteghella
alla segreteria del Pd:
“Espelletemi pure”

perteghella-viadana-nizzoli-ev

Nella foto, a sinistra Perteghella a destra Nizzoli

Una precisazione, coi connotati dello sfogo: Sivlio Perteghella, ex presidente di Viadana Sviluppo SpA, dopo le vicende che lo hanno visto protagonista in seno alla maggioranza di governo viadanese, prende la parola per chiarire la propria posizione, attaccando anche Nizzoli e criticando il Pd viadanese.

“Negli ultimi 7 anni ho sempre accettato tutti gli incarichi cui il Partito mi ha indirizzato – scrive Perteghella – , componente della Scuola di Musica, dell’Assemblea Consortile del Parco Oglio (nel mandato precedente), in qualità di Presidente di Viadana Sviluppo S.p.A (nell’attuale); incarichi svolti con risultati e profitto senza percepire alcuna remunerazione. Nella penultima seduta di Consiglio Comunale ho dichiarato che avrei votato secondo coscienza, senza alcun “vincolo di maggioranza”, proprio perchè il sindaco con le sue dichiarazioni di sfiducia, incrinò i rapporti politici con 7/9 della sua maggioranza consigliare”.

“Al Segretario Nizzoli – prosegue Perteghella -, và ricordato che i Consiglieri Comunali Pd  gli chiesero di condividere data e o.d.g dell’ultima Assemblea, richiesta nemmeno presa in considerazione. Allo stesso Segretario va ricordato che non si è mai  prodigato al fine individuare alcun punto di mediazione con l’attuale Sindaco abdicando totalmente al suo ruolo politico”.

Perteghelle risponde quindi alle minacce di espulsione: “Ormai da qualche tempo ho assunto la piena consapevolezza che all’interno del Pd Viadanese, il ricambio generazionale viene individuato dai “vecchi” e dai “padri nobili” soltanto in base ad un principio di servile e tacita ubbidienza. Il Segretario Nizzoli più che un rottamatore della prima ora, in realtà incarna al meglio le sembianze e i metodi di un “restauratore da ancien régime”. A questo punto se il Segretario Nizzoli intende espellermi proceda pure, si ricordi che il ruolo che svolge dovrebbe incarnare al meglio la sintesi di tutte le sensibilità del Partito, ma da tempo risulta ormai evidente a molti che non gode di alcuna autonomia politica, suddito di coloro i quali lo hanno individuato, veri promotori delle sue azioni politiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti