Commenta

Oglio Po: altra tragedia
Muore il 13enne Sidiki,
rugbista del Viadana

conde_ev

Un’altra tragedia scuote il comprensorio Oglio Po. Dopo Raffaele Tangari, un’altra giovane vita si spegne all’improvviso, gettando sconforto e dolore nel territorio. Se n’è andato martedì sera Sidiki Conde, appena 13 anni, nato in Guinea ma da tempo residente con la famiglia a Boretto.

Il ragazzino giocava nell’under 14 del Rugby Viadana e proprio con questa squadra aveva disputato il campionato di categoria. Fino a due settimane fa Sidiki si allenava regolarmente al centro sportivo dello Zaffanella e sui campi attigui, con i compagni. Poi aveva dovuto cessare l’attività sportiva agonistica per qualche problema respiratorio. Anche se non si conoscono ancora le cause del decesso (la stessa società Rugby Viadana preferisce non pronunciarsi), si presume che proprio questi problemi respiratori siano all’origine della tragedia.

Stando alle prime ricostruzioni, ieri sera uscendo di casa, in via Saccani, poco distante dal palazzo comunale, il 13enne Sidiki, da tre anni residente a Boretto, è stramazzato a terra. Erano le 22.30 circa e il ragazzino si trovava dai cugini, dove stava giocando con un videogame. Dal vicino bar hanno dato subito l’’allarme al 118, ma non c’è stato nulla da fare: le condizioni del ragazzino sono apparse subito molto gravi, anche se in un primo momento il 13enne sembrava riprendersi. Poi è stato intubato e trasportato a Guastalla al pronto soccorso.

Il ragazzino è morto durante il tragitto e il padre avrebbe urlato, disperato, che non era la prima volta che questi problemi respiratori si verificavano: a suo dire le cure precedenti non erano state sufficienti. A scuola questa mattina, nella seconda B delle medie di Boretto, c’’è molta tristezza. I compagni di classe hanno ricordato Sidiki, appendendo una foto in memoria del loro amico scomparso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti