Commenta

Camion fa manovra
e distrugge le tendine
della fioreria Liolà

liola4_ev

Una via decisamente sotto tiro ultimamente, che parte da piazza Garibaldi e conduce all’Isola Bella. Pochi giorni fa un automobile, appartenente al titolare del negozio di pasta fresca sul lato opposto della strada rispetto alla fioreria, venne investita dai calcinacci caduti dal cornicione di una casa disabitata. Adesso il danno alla fioreria Liolà con entrambe le capottine strappate e rovinate a terra.

A causare il danno, come detto, un camion in retromarcia che aveva appena scaricato prodotti presso la profumeria Tigotà. Mancavano pochi minuti alle 8 e diversi residenti nella via hanno udito un forte rumore. Qualcuno ha preso il numero di targa, altri hanno pensato di avvisare la titolare che poi contattato la cognata, che di mestiere fa l’assicuratrice. Proprio la donna è riuscita a intervenire in tempo fermando il conducente, che, dopo avere scaricato in tutta calma la merce, stava ripartendo. L’autista deve per forza essere salito sul marciapiede, almeno per pochi centimetri, perché viceversa la tendina non sarebbe stata colpita, dato che non arrivare, in lunghezza a misura del marciapiede stesso.

Inizialmente l’autista il quale avrebbe negato ogni responsabilità. Poi invece, messo alle strette anche a causa dell’evidente graffio sul telo del rimorchio del camion, originato dallo scontro contro la capotta a tendina del negozio, ha ammesso tutto, fornendo i dati della sua assicurazione. Sul posto una pattuglia della Polizia locale, mentre già alle 10 erano iniziati i lavori per risistemare le tende.

Rosario Pisani

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti