Commenta

Tra Viadana e Suzzara
maxi operazione
antidroga: 6 arresti

arrestati_ev

Dalle 7 di questa mattina i militari della stazione carabinieri di Viadana – sostenuti da altri 34 operatori della compagnia di Suzzara e con l’intervento di una unità cinofila e di un elicottero dei nuclei carabinieri di Orio al Serio, Bergamo – hanno concluso una indagine sullo spaccio di stupefacenti in zona Suzzara avviata ad ottobre scorso in collaborazione con la Procura della Repubblica di Mantova.

Nella circostanza, 6 persone sono state arrestate, altre 14 sono state denunciate in libertà; inoltre, sono state perquisite 12 abitazioni e sequestrati 6 grammi di hashish, 3 di marijuana e quasi 1 di eroina. Gli arrestati sono: Felice Genovese, 35enne (trovato in possesso dei 6 grammi di hashish e dei 3 di marijuana), Sokol Jora, albanese 19enne, Davinder Singh detto “Lally”, indiano 39enne, Prabhjot Walia detto “Prince”, indiano 25enne, Sami Boudinha detto “Sammy”, tunisino 31enne, tutti del luogo. Abdelkarim Nheri, 34enne clandestino e senza occupazione è stato invece arrestato nel pomeriggio a Bolzano, dove era solito passare alcuni periodi dell’anno, dai carabinieri della locale compagnia.

I 14 denunciati in libertà, invece, sono italiani, indiani e tunisini di età compresa fra i 19 e i 40anni: dodici residenti a Suzzara (uno dei quali, durante la perquisizione, è stato trovato in possesso del grammo di eroina prima citato), uno senza fissa dimora ma gravitante a Suzzara, uno di Reggiolo ma domiciliato a Gonzaga. Quest’ultimo, Luciano Chiaro, 26enne, nel corso della perquisizione in casa effettuata dai carabinieri della compagnia di Gonzaga, è stato trovato in possesso di 59 grammi di hashish suddivisi in 22 confezioni ed è stato perciò arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L’operazione si è conclusa alle ore 10.

L’indagine ha avuto inizio ad ottobre 2012, quando una prima serie di accertamenti sullo spaccio in città, compiuta pedinando pazientemente i consumatori di stupefacenti già noti alle forze dell’ordine, ha permesso ai carabinieri di Suzzara di arrestare 5 spacciatori extracomunitari del posto (Sami Boudinha, 32enne senza occupazione; Abdelkader Hahjj, muratore 27enne; Sami Hammami, 27enne saltuariamente occupato in agricoltura; Mohamed Hedi Jrid, operaio 39enne; Abdelkarim Nheri, già citato poco sopra); ulteriori servizi di osservazione, controllo e pedinamento, effettuati in coordinamento con la Procura della Repubblica di Mantova, hanno consentito di approfondire il contesto – mappando i movimenti di alcuni sospetti fino a individuare i punti di spaccio (fra i quali alcune abitazioni in città), identificando i soggetti di interesse, consolidando le prove mediante riprese fotografiche e video avvalorate da conseguenti ed apparentemente occasionali controlli e sequestri (complessivamente 16 grammi di eroina, 45 di hashish, 2 di cocaina, uno di marijuana, cinque di Mdma-extasy) – e quindi chiedere all’Autorità Giudiziaria i provvedimenti di custodia cautelare in carcere, tempestivamente concessi ed oggi eseguiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti