Commenta

Inaugurata al “Diotti”
la mostra dedicata a
Renzo Gipén Federici

gipen-inaugurazione-ev

Nella foto: da sinistra Gialdi, i fratelli Federici, Del Giudice e Silla, sotto il pubblico

Inaugurata sabato pomeriggio, nello spazio Rossari del Museo Diotti di Casalmaggiore, la mostra postuma “Il quadro come enigma” dedicata a Renzo Federici detto Gipén.

Quaranta opere che l’artista custodiva in vita sotto ad un telo. A farle scoprire, il curatore della mostra (e del catalogo, e del documentario su Federici), il giornalista e scrittore Piero Del Giudice. Con lui, presenti all’inaugurazione anche i figli, Roberto e Libero, il sindaco di Casalmaggiore Claudio Silla e l’assessore alla Cultura Ettore Gialdi, che hanno ringraziato i familiari di Gipèn per aver offerto a tutti la possibilità di apprezzare le opere di un artista altrimenti sconosciuto.

Amico di Renzo Federici, era presente all’inaugurazione anche Giuseppe Raineri, altro artista casalese a cui Piero del Giudice vorrebbe dedicare il prossimo lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti