Commenta

Un nuovo Rotaract
è nato tra Piadena,
Casalmaggiore e Asola

rotaract_ev

La consegna della Carta Costitutiva ha rappresentato la nascita di un nuovo Rotaract club nel territorio dell’Oglio Po. Il “Piadena Casalmaggiore Asola” è nato ufficialmente giovedì 6 giugno presso il ristorante La Clochette di Solarolo Rainerio, alla presenza dei soci dei tre Rotary Club padrini: il Casalmaggiore Oglio Po, il Piadena Oglio Chiese e l’eClub del Distretto 2050.

Ad introdurre la serata i tre presidenti, rispettivamente Renzo Minelli, Paolo Nolli e Massimo Massoni. Minelli ha riconosciuto il ruolo fondamentale avuto da Nolli, il quale da parte sua ha auspicato un futuro da rotariani per i diciotto giovani che hanno fondato il nuovo club Rotaract. Massoni ha invitato il nuovo club ad interagire su internet.

Quindi l’assistente del governatore Giuseppe Torchio ha espresso i migliori auguri al club così come l’ex governatore Oscar Vaghi, mentre il soresinese Andrea Morandi, rappresentante distrettuale Rotaract, ha invitato i soci a collaborare assieme, superando le difficoltà per inseguire traguardi ambiziosi: “Entrate a far parte di una grande rete” ha detto “a livello mondiale. Ovunque non sarete mai soli”.

Infine la parola è passata alla presidente del Rotaract club, la bozzolese Milena Tabaglio, che ha brevemente illustrato i primi obiettivi: formare una squadra compatta, attenzione ai service ed espansione. Questo l’elenco degli altri 17 componenti il neonato club: Chiara Pancera, Pietro Rossi e Daniele Sirtori (Canneto sull’Oglio), Romina Stringhini e Stefano Stringhini (Casalmaggiore), Massimiliano Bova (Cremona), Giulia Caputo (Drizzona), Luca Bastoni, Michele Bruni, Mattia Carcano, Marco Lancini e Mariavittoria Pagliari (Piadena), Chiara Azzali (Rivarolo del Re), Lisa Mardegan (San Giovanni in Croce), Beatrice Barili e Luca Perdomini (Solarolo Rainerio) e Cristina Priori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti