Commenta

E’ iniziato il 17esimo
Casalmaggiore International
Music Festival

festival-music-conferenza--ev

Nella foto, gli allievi al briefing di lunedì mattina

La sala conferenze della Fondazione Santa Chiara ha accolto il primo briefing della diciassettesima edizione del Casalmaggiore International Music Festival, che unisce una scuola estiva di musica (e quest’anno anche di italiano e didattica), ad una rassegna concertistica. Dall’8 al 28 luglio gli oltre cento allievi che hanno raggiunto Casalmaggiore da tutto il mondo, parteciperanno a masterclass (sei quest’anno: viola, violino, violoncello, oboe, pianoforte e canto) tenuti da docenti di calibro internazionale e si esibiranno in numerosi concerti, almeno uno al giorno.

La direttrice artistica del Festival, Anne Shih, ha accolto in mattinata i giovani studenti introducendo le attività. Con lei, presenti anche il sindaco di Casalmaggiore Claudio Silla, che ha fatto gli onori di casa dando il benvenuto a “insegnanti e studenti eccellenti”, riconoscendo il merito “a chi ha creato questo mix unico” di talenti, ovvero “agli Amici del Casalmaggiore International Music Festival”, quindi ai vari Angelo Porzani, Massimo Araldi, Vittorio Rizzi e Ferruccio Martelli.

Porzani e Araldi hanno quindi salutato gli allievi e i docenti: “In giro per l’Italia – ha scherzato Araldi – mi chiedono sempre come facciamo ad avere insegnanti così prestigiosi a Casalmaggiore. Perché li paghiamo, rispondo io. Ma non solo. All’arrivo ho visto volti amici, fra docenti e ragazzi. E’ questo che lega eccellenze della musica al nostro Festival, a Casalmaggiore”.

L’ex sindaco casalese ha poi evidenziato “la collaborazione fattiva dell’imprenditoria locale, o meglio, della parte migliore dell’imprenditoria locale che visto nel Festival un’occasione culturale importante ed ha deciso quindi di partecipare contribuendo in qualità di sponsor”.

Tra il pubblico, anche i ragazzi che lavoreranno al desk della reception della Fondazione Santa Chiara e i collaboratori del Festival, Andrea Ambrosini e Roberta Ronda.

In giornata inizieranno le prime lezioni dei vari masterclass, da martedì mattina anche le ore di Italiano con la professoressa Paola Borghesi. Lunedì sera si terrà il concerto inaugurale, nel cortile interno del Museo Diotti di Casalmaggiore, alle ore 21,15 (in onda in differita mercoledì 10 alle ore 21 su Cremona1). L’ingresso è gratuito: come da tradizione, come per tutti gli altri appuntamenti del Festival.

L’esibizione clou della diciassettesima edizione, come ricordato dal sindaco Claudio Silla, sarà domenica 14 luglio: “serata di musica da camera” è il titolo del concerto che si terrà nel prestigioso auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti