Commenta

Buona la prima al
Diotti per l’International
Music Festival

concerto-inaugurale-ev

Nella foto, musicisti e pubblico presenti al concerto inaugurale del Festival

Prima l’accoglienza, calorosa e carica di entusiasmo, poi l’inizio delle lezioni, quindi, in serata, la prima esibizione: la 17esima edizione del Casalmaggiore International Music Festival può dirsi iniziata a tutti gli effetti.

Lunedì sera, nella raccolta cornice del cortile interno del Museo Diotti di via Formis, a Casalmaggiore, sono stati allestiti palco e platea per il concerto inaugurale del Festival, realizzato col contributo della Cassa Rurale ed Artigiana di Rivarolo Mantovano – Credito Cooperativo.

Un inizio coi fiocchi: Concerto in la maggiore per oboe di Bach (Arnaldo De Felice: oboe; Yena Lee: violino; Sean Riley: violino; Razvan Popovici: viola; Amelia Jakobsson-Boyarsky: violoncello; Hans Kustovny: contrabbasso; Giacomo Battarino: clavincembalo), il Tramonto di Respighi (Natalya Pavlova: soprano e Borealis String Quartet), Sonata di Debussy (Lucia Hall: violino; connie Shih: pianoforte), Sonetto 104 del Petrarca “Pace non trovo” di Liszt (Giacomo Battarino: pianoforte), Quintetto, Op. 81 (I) Dvorak (Mikhail Voskresensky: pianoforte; Borealis String Quartet).

Il primo dei quarantaquattro concerti in calendario nella 17esima edizione del Casalmaggiore International Music Festival è stato ripreso dalle telecamere dell’emittente televisiva Cremona1 e andrà in onda mercoledì sera, alle ore 21, sul canale 211 del digitale terrestre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti