Un commento

L’appello di Torchio:
sospendere le tasse
nelle aree colpite

torchio-danni-ev

Giuseppe Torchio e la Lista Civica in Consiglio Provinciale chiede che all’attenzione del Consiglio Provinciale di Cremona del 19 luglio sia inserito un ordine del giorno urgente sulle emergenze climatiche e i gravi danni al settore primario a seguito del nubifragio di sabato.

Torchio parla di una situazione climatica del tutto anomala e mai riscontrata in passato, che ha visto il susseguirsi di piogge monsoniche, tronbe d’aria, bombe d’acqua, sradicamento di alberi storici, scoperchiamento di tetti di strutture produttive e civili abitazioni, in particolare nel territorio casalasco. Considerata la “grande vulnerabilità del sistema con pesanti ripercussioni sull’intero settore agricolo”, e in particolare l’azione dannosa provocata dalla azione di “specie alloctone ed invasive quali la nutria, che evidenziano una forte vulnerabilità del suolo, percorso da cunicoli e grotte che minano la stabilità di canali ed alberature”. Visti “i ritardi nella legislazione di settore a livello nazionale che non consentono di far fronte in maniera coordinata e sistemica a tali problematiche”, chiede che la Provincia si appelli a Regione, Parlamento e Governo “perché vogliano garantire il varo di misure adeguate alla gravità degli eventi, anche con l’immediata sospensione di rate di imposte (Tares, Imu, etc.) e di mutui bancari nelle aree colpite”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • http://Simo Simo

    Da leghista, comunque sia, devo dire che e’ una buona proposta…
    I danni sono molti e certi paesi agricoli sono in ginocchio…
    Sospendere qualche tassa sarebbe un buon inizio…