Cronaca
Commenta1

Cividale, strada
pericolosa: il prefetto
chiede controlli intensi

Pugno di ferro del Prefetto di Mantova sul tratto di strada che collega Bozzolo a Sabbioneta. L’attenzione viene particolarmente concentrata sul tracciato che attraversa il paese di Cividale, una piccola frazione un tempo interessata dal transito di bestiame al pascolo e adesso evidentemente diventata un punto di passaggio intenso.

Intenso e pericoloso, viene da pensare, se il prefetto in persona deve intervenire per porre rimedio e garantire la sicurezza alla popolazione: la direttiva prefettizia è indirizzata al sindaco di Rivarolo, al comandante della compagnia dei carabinieri di Viadana e al comandante dei carabinieri di Bozzolo e di Sabbioneta, oltre al comando provinciale sia dei Carabinieri che della Guardia di Finanza di Mantova, sia della Polizia stradale nonché al presidente della Provincia e al Questore.

In sostanza tutte le forze di Polizia sono sollecitate  a svolgere con effetto immediato pressanti controlli del traffico veicolare in entrambe le direzioni sull’arteria provinciale Bozzolo-Sabbioneta con specifico riferimento al tratto che interessa Cividale Mantovano, dove appunto sono stati segnalati i maggiori problemi provocati sia dalla velocità dei mezzi in transito sia dalle vibrazioni, causate dall’asfalto dissestato che creano danneggiamenti persino alle case in fregio alla strada.

I controlli, richiesti per tutto il periodo estivo, dovranno avere un a frequenza non inferiore alle due volte la settimana grazie al coordinamento tra le varie varie forze di Polizia. Proprio recentemente è stato riconfermata la validità del consorzio Foedus che prevede l’utilizzo di tre  agenti di Polizia locale a cui si  aggiungeranno due agenti di Bozzolo. La prefettura chiede inoltre di sapere perché lo speed check di Cividale non sia costantemente in funzione.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti