Commenta

Nubifragio, risoluzione
unitaria alla Camera
per lo “stato di calamità”

evid-nubifragio

Danni all’agricoltura dovuti al maltempo. In Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati è stata approvata una risoluzione unitaria (Pd, Sel, lega e Pdl) riferita sia al periodo primaverile, sia all’evento eccezionale di sabato 13 luglio che ha colpito il cremonese e casalasco con trombe d’aria e grandine. Dopo ampia discussione, partendo da due testi differenti, i deputati sono approdati ad un testo unitario nel quale è stato accolto l’emendamento presentato dal cremasco Franco Bordo di Sel che ha fatto ricomprendere anche i danni del 13 luglio tra quelli considerati per interventi governativi. La risoluzione impegna il Governo “ad attivare ogni necessaria e possibile iniziativa per alleviare la situazione di grave crisi del comparto agricolo lombardo anche mediante: la predisposizione urgente del decreto che riconosca la pubblica calamità, al fine di provvedere al ristoro economico dei danni a valere sul fondo di solidarietà nazionale nonché l’impegno a finanziare adeguatamente gli interventi utili a sostegno degli agricoltori lombardi; l’intervento nei confronti degli organi comunitari competenti, affinché gli eventi descritti siano riconosciuti come riconducibili a «forza maggiore e circostanze eccezionali», ai sensi dell’articolo 31 del regolamento (CE)73/2009, e dell’articolo 75 del regolamento (CE)1122/09, onde consentire l’attivazione delle procedure che permettano ai produttori di mantenere il diritto agli aiuti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti