Commenta

L’attesa di Francis
difensore giramondo
ora a Casalmaggiore

francis_ev

Si chiama Francis Owusu, con Nana Kwame come suffisso. Un suffisso che significa Re di sabato e, anche se è difficile trovare una connessione, dato che Francis si esalta soprattutto la domenica, l’imponenza fisica di questo ragazzo ghanese di 29 anni è davvero regale.

Francis, che parla un italiano discreto con un accento spagnolo particolarissimo (spesso i due idiomi si mischiano con fantasia, ma l’importante è capirsi), è arrivato a Casalmaggiore da poche settimane. Il motivo? Cercare una nuova avventura in Italia, nel campo che meglio conosce, quello da calcio.

“E’ stato” racconta Francis “un consiglio di Francis Obeng, calciatore del Santarcangelo (Seconda Divisione Lega Pro, ndr) e mio amico: dove giocavo io, nella serie B di Malta, nel Gudja, c’è crisi e poi l’esperienza italiana mi attira parecchio. Anche se al momento, in zona, è difficile trovare un ingaggio”.

Ma Francis, nato ad Accra il 5 luglio 1984, non smette di allenarsi. Come? In un modo particolarissimo: a Casalmaggiore è arrivato, infatti, per trovare i suoi parenti, che vivono tra il comune casalese e Castelnuovo di Sopra. In questi giorni li aiuta in un trasloco e, così, si tiene in forma. “Certo, preferirei giocare a pallone, ma per il momento è meglio di nulla”.

Francis s’è offerto alla Casalese, in zona, ma per il momento non se ne fa nulla. Resta da capire se altre società del comprensorio, o magari anche delle province limitrofe, potranno essere interessate a questo difensore centrale davvero forte fisicamente, che pure con i piedi però ci sa fare. Visionare per credere qualche video su youtube, dove Francis imposta spesso anche dalla difesa. Alla Bonucci, per fare un esempio della nostra serie A. Difficile dire quanto possa valere la serie B maltese “traducendo” il tutto in rapporti qualitativi italiani, ma Francis vanta anche stagioni nella seconda squadra di Saragozza, città dove ha residenza, inserita nella serie D spagnola. Un’esperienza internazionale, dunque, per un giocatore che a 29 anni tenta una nuova avventura. “Rimango in Italia per qualche settimana e spero di avere un’opportunità in zona. Non mi interessa la categoria, mi piacerebbe solo allenarmi e divertirmi. Il calcio italiano mi affascina da sempre e anche tra i dilettanti credo che il livello non sia basso. Se poi dovesse andare male, beh, cambierò nazione. Magari Francia o Germania: rispetto agli anni comunque positivi di Malta sarebbe comunque un grande passo avanti per me, a prescindere dalla categoria”.

Francis, difensore giramondo, fa tappa dunque a Casalmaggiore: per restare o per ripartire? Non sta soltanto a lui, a quanto pare, deciderlo…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti