Commenta

Vandalismi sulla casa
del vicesindaco: “Solidarietà
a Dario Anzola”

viadana-anzola_ev

Il vicesindaco di Viadana Dario Anzola non ci sta e tira dritto. Non si lascia intimorire da chi, nell’ultimo fine settimana, ha vandalizzato con scritte sui muri e offese alla persona la casa in cui vive insieme alla famiglia. Abitazione che, non molto tempo fa, era stata presa di mira anche dai ladri. Due mesi or sono invece, fu la macchina di Anzola l’obiettivo di vandalismi: il vicesindaco si ritrovò le fiancate dell’auto rigate con una chiave e aveva deciso di sporgere denuncia.

Mentre Anzola ribadisce comunque la propria disponibilità al dialogo con chi ha rimostranze da fare nei confronti dell’amministrazione, dal mondo politico viadanese arrivano espressioni di solidarietà.

Come dalla Lista Civica Portanuova: “Purtroppo questi episodi di intolleranza, non nuovi anche per altri consiglieri o referenti politici, sono il campanello d’allarme di un diffuso disagio, conseguenza di una politica che sempre più predilige lo scontro alla collaborazione e l’insolenza alla trasparenza. Sino a quando la politica, anche a Viadana, non ritornerà ad essere un civile ed utile confronto di idee anziché esercizio di pubbliche scomuniche, attacchi personali, denigrazioni e forzature, le reazioni dei cittadini, per quanto sbagliate e da condannare, non potranno essere migliori. Viadana sta accumulando troppi problemi e l’eccesso di conflittualità, ancor più aspra dentro singoli partiti e tra le file della maggioranza, rimane un esempio negativo che non aiuta a contrastare il disagio ed il degrado sociale. Serve subito una nuova politica del consenso e della partecipazione, nel Paese come a Viadana”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti