Commenta

Viadana la “nuova terra”
del sudafricano Joubert
Prinsloo Horn

horn-viadana-ev

Nella foto, Horn allo “Zaffanella” di Viadana

È arrivato a Viadana Joubert Prinsloo Horn, seconda linea che va a completare un reparto che proprio con lui acquisisce maggiore dinamismo in gioco aperto.

“Italie my voorland…” (L’Italia è la mia nuova terra, ndr), Horn ha commentato così, in afrikaans, il suo arrivo alla corte del Rugby Viadana. “Sono grato per l’opportunità che mi è stata concessa ed ho fame di nuove sfide”. Appena giunto allo “Zaffanella”, ha immortalato il suo nuovo stadio scattando più foto con il telefonino e poi è andato subito al Lavadera a conoscere staff e compagni. Sabato mattina sessioni di lavoro anaerobico in palestra, chiamato “Sangue e vomito”.

Horn è nato a Burgersdorp, nel cuore del Sudafrica in una terra in cui l’influenza olandese è molto forte e la sua crescita rugbystica è passata attraverso Griquas e Griffons, ma soprattutto negli Shimlas, nella Varsity Cup, una delle competizioni con maggiore appeal nella terra degli Springboks. Il direttore sportivo Dimitri Tonni commenta: “Il pack con il suo arrivo, si rivelerà da urlo!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti