Commenta

Urp, tocca a Frijio:
“Amministrazione è
inefficiente e incapace”

frijio-sel_ev

Sul tema del giorno, o meglio delle ultime settimane, non manca anche il pensiero di Giovanni Frijo di Sel: parliamo ovviamente dell’Urp e Frijo sostiene che “sulla questione c’è poco da riflettere, c’è solo da rispettare leggi e regolamenti”.

“Uno dei grandi mali della società italiana” si legge nel comunicato del politico Sel “è riconducibile ad una mentalità politica irrispettosa delle leggi e dei regolamenti, associata ad una mediocrità della casta politica che oltre a non produrre nulla di utile,  reca anche danno alla comunità. Si sta discutendo della questione spostamento dell’Urp in altra sede, riducendo il confronto su questioni personali che non hanno nulla a che vedere con la vera questione. La legge dello Stato italiano sugli enti locali demanda ai consigli comunali la competenza esclusiva delle scelte politiche, le funzioni fondamentali per l’organizzazione e lo sviluppo della comunità e l’esercizio che determina gli indirizzi amministrativi dell’ente. Tale potere viene affidato ai consigli comunali dall’art. 42 del  T.U. secondo comma”.

Frijo poi prosegue l’attacco. “Se questo non bastasse, consiglio a tutti quegli amministratori sprovveduti di leggersi il regolamento del consiglio comunale di Viadana, documento che un buon amministratore dovrebbe conoscere, alla parte  sesta,  capo 1, articolo 61 comma uno e due. Il 23.4.2013  è stata approvata dal consiglio comunale, una mozione contraria allo spostamento dell’Urp. La giunta non può in nessun caso, ignorare atti e delibere del consiglio comunale, tali intendimenti non rappresentano soltanto un vulnus istituzionale, quanto una vera e propria violazione del regolamento comunale.

Pensiero condiviso da gran parte dei politici viadanesi, come visto nei comunicati di Ferreri, della Lista Portanuova e di Zanazzi. “La giunta potrebbe sottoporre modifiche o cambiamenti di atti fondamentali, comunque sempre soggetti al voto del consiglio comunale. In caso di violazione del regolamento comunale, il consiglio può rivolgersi alle autorità competenti superiori. Da questa, e tante altre vicende si evince chiaramente la inefficienza ed incapacità di questa amministrazione. Viadana ha bisogno di competenze e di persone che operano per il bene della comunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti