Commenta

Ancora un rogo
a Casalmaggiore:
scatta la sanzione

incendio-salde-ev

Nella foto, il rogo di via delle Salde a Casalmaggiore

Un déjà vu (vedi quanto accaduto venerdì scorso a Fossacaprara, in località Rodone) che stavolta ha avuto dimensioni più vaste e visibili anche dal centro abitato di Vicomoscano, frazione di Casalmaggiore.

Due agricoltori, intorno alle ore 16 di lunedì, hanno bruciato cumuli di sterpaglie e di erba secca in uno spazio tra un campo coltivato a granturco e un fossato, in via delle Salde.

Il rogo ha dato origine ad elevate colonne di fumo, che hanno richiamato l’attenzione di alcuni abitanti di Vicomoscano: così è partita la segnalazione dell’episodio sia alla Polizia Locale di Casalmaggiore che alle Guardie Ecologiche Volontarie.

Immediato l’intervento dei vigili che una volta individuato il rogo hanno intimato ai due autori, presenti sul posto, di spegnere le fiamme e di trasportare le sterpaglie in un altro luogo per un più sicuro smaltimento.

Ricordiamo che è possibile bruciare le sterpaglie ma solo a patto che queste si trovino sopra un terreno di proprietà e stando ad una legge regionale solo fino al 15 ottobre. E’ comunque sempre vietato nelle vicinanze di un fossato. Per questo motivo ai due agricoltori è stata erogata una sanzione da parte della Polizia Locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti