Commenta

Calcio Oglio Po,
scocca l’ora del derby:
c’è Dosolo-San Matteo

calcio_ev

Nuova domenica di calcio del nostro comprensorio e primo derby di campionato, dopo l’antipasto di Coppa con Psg-Pomponesco (terminata 2-1).

Tuttavia un mezzo derby è anche quello che attende la Casalese a Brescello: i reggiani hanno già sconfitto i biancocelesti in Coppa per 4-2 (ma si era 4-0 fino a 20′ dalla fine) e tuttavia, pur partendo come una delle favorite alla vittoria del girone di Promozione, non stanno brillando. In particolare il Brescello, un solo punto in classifica, non ha ancora segnato un gol. Si spera che l’allergia alla rete intacchi ancora l’avversaria della Casalese, che dal canto suo, allo stesso modo, deve ancora sbloccarsi in attacco in campionato, dopo 4 gol in Coppa. Sfida tra deluse? Non proprio, dato che il team di Agazzi deve “solo” salvarsi e ha quindi teoricamente più tempo per carburare.

In Prima categoria Emilia scocca l’ora dell’esordio interno del Viadana: l’avversario è davvero tosto. Si tratta infatti del Luzzara dell’ex mister Dall’Asta, che vuole vincere il campionato e che arriva al Comunale avvelenato dal pari-beffa della prima giornata e, non bastasse, dal ko subito in Coppa proprio dai canarini. Il Viadana, tuttavia, con le big ha dimostrato di sapersi esaltare: match aperto, staremo a vedere.

Sempre in Prima, ma nel girone lombardo, è stata una partenza agli antipodi per Psg e Pomponesco. I mantovani, a punteggio pieno con il solo Pescarolo, vanno a Castelverde in quello che viene considerato il big-match di giornata: proprio il team alle porte di Cremona, del resto, viene annoverato tra le favorite, quanto meno per i playoff. E’ la prima sfida di livello assoluto per i blues. Il Psg, invece, ancora a zero punti, prova a sbloccarsi a Marcaria: la Don Bosco è partita forte, dunque non sarà facile fare punti, anche se il team che sfida i casalaschi subisce parecchi gol (e tanti ne segna) e dunque per Falco e Martani gli spazi non dovrebbero mancare.

Arriviamo dunque al derby: DosoloSan Matteo è sfida agli antipodi. L’anno scorso il San Matteo vinse in casa 3-1 e pareggiò (all’andata) in trasferta 1-1. Stavolta il Dosolo prova a vincere il suo primo storico derby e ha tutte le carte in regola per farlo: i biancorossi, infatti, sono reduci da due successi, uno spettacolare sul Soave, un altro epico sulla favorita Cerlongo; i ragazzi di Beltrami, invece, hanno incamerato un pareggino in due sfide e devono ancora far maturare i tanti giovani in rosa. Attenzione però ai pronostici facili, il derby spesso spariglia le carte facilmente.

Sempre in Seconda, ma stavolta nel girone cremonese, il Rivarolo gioca ad Acquanegra per provare a infilare il tris: si può fare, assolutamente, per confermarsi come la migliore sorpresa di questo inizio stagione e mantenersi dunque a punteggio pieno. Il Gussola in casa della Pieve 010 (squadra bastonata dal Rivarolo, ma molto tosta) gioca con la serenità di una buona partenza (4 punti su 6), sapendo di poter contare anche sul pareggio e di dover comunque evitare momenti di depressione, spesso fatali alle rose giovani. Deve invece ancora sbloccarsi la Martelli di Piadena: l’occasione sembra propizia. La Marini, storicamente, è squadra che in Seconda lotta per salvarsi e dunque è questa una sfida che, come si suol dire, vale doppio. E’ presto per parlare di match decisivo, non però per fare punti.

Chiude la Cannetese, che in realtà non gioca: in un girone di Terza mantovana a 13 squadre è previsto il turno di riposo, che spetta subito ai rossoblu, i quali torneranno in campo domenica prossima contro il Malavicina, ancora fuori casa dopo il passo falso di Bagnolo San Vito (ko 1-4).

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti