Commenta

Tunisino e polacco
a processo: doppio rinvio
Aspetteranno in carcere

Tribunale-ev

Nella foto, il Tribunale di Cremona

I fatti di cronaca che, negli ultimi giorni, hanno visto protagonisti nel casalasco due malviventi di origini straniere, un tunisino ‘pizzicato’ dai Carabinieri mentre tentava di rubare rame dal cimitero di Rivarolo del Re ed un polacco evaso dagli arresti domiciliari, hanno vissuto venerdì pomeriggio in Tribunale a Cremona il processo per direttissima.

Entrambi i casi sono stati seguiti dall’avvocato difensore Luca Vaccari. Entrambi i casi, anche se per motivi diversi, slitteranno all’11 di ottobre.

La prima udienza in ordine cronologico, quella riguardante il tunisino S. B. classe 1983 ladro di rame, è stata rinviata per la mancanza dell’interprete. Per la seconda, quella relativa al 26enne Daniele Szluc, il rinvio è figlio della richiesta dei termini di difesa.

Morale: in attesa di essere giudicati per i reati di cui sono stati accusati, i due giovani di origini straniere resteranno in carcere sino all’11 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti