Commenta

Viola i domiciliari
26enne polacco
arrestato dai carabinieri

carabinieri-auto-ev

Se ne andava in giro per Casalmaggiore visitando qualche bar del quale era cliente abituale. Tutto normale se non fosse che il protagonista Daniel Szulc, 26enne di origine polacca, era appena stato costretto agli arresti domiciliari da una decina di giorni per avere rubato 400 euro da un’abitazione, spendendoli poi a bere.

“Abbiamo colto il ragazzo in flagranza di reato” spiega il capitano dei carabinieri di Casalmaggiore Cristiano Spadano “mentre si trovava in un bar della zona. Una volta che ha visto la pattuglia è uscito dal locale ma si è diretto verso una parte della città dove non si trovava la sua residenza”.

Il ragazzo, insomma, stava andando a spasso, come si suol dire, violando le prescrizioni previste dalla legge. Ecco perché è stato arrestato dai militari per evasione: attende ora il processo per direttissima in Tribunale a Cremona anche se, come spiega Spadano, a questo punto è molto probabile che la misura coercitiva prevista diventi il carcere, quasi inevitabile dopo la violazione commessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti