Commenta

Calcio Oglio Po:
che match a Dosolo
e a Rivarolo

calcio_ev

La Casalese torna in campo a breve distanza dal bel successo di Montecchio per proseguire il magic moment, il Viadana cerca il primo successo, in Lombardia esigenze diverse si incrociano e i big match stavolta fanno tappa a Dosolo e Rivarolo Mantovano.

Andiamo con ordine: in Promozione la Casalese di Agazzi gioca la seconda trasferta consecutiva in casa del Soragna. Le squadre si erano trovate l’ultima volta nella Promozione 2006-2007, anno dell’ultima promozione maggiorina targata Franzini. Oggi si parla di sfida salvezza, tra due squadre in buona forma nonostante gli obiettivi non troppo ambiziosi: i parmensi hanno perso mercoledì, ma arrivavano comunque da una mini serie di 7 punti in 3 gare.

In Prima Emiiiana, invece, il VIadana cerca ancora la prima vittoria: quattro pareggi in cinque partite non bastano più, anche perché ora il calendario sta declinando a livello di difficoltà. Non in questo turno, tuttavia, dove i canarini affrontano il San Prospero Correggio, formazione che tanto segna (14 gol) e tanto incassa (6 reti, peggior difesa dei piani alti) e che si trova al quarto posto, pienamente in corsa per il primato. Il Viadana con le big si esalta e stavolta il solito pari potrebbe non bastare.

Tornando dentro i confini lombardi, in Prima G il Pomponesco, scottato dalla prima sconfitta subita nello scontro al vertice con la Leoncelli, ha l’occasione per il riscatto in casa del Castellucchio, ultimo in classifica e appena superato dal Psg. E’ un quasi testacoda e converrà dunque fare attenzione perché, dopo il derby, spesso sono queste le gare più sorprendenti e rischiose per chi è davanti. Il Psg, dal canto suo, prova ad alimentare il fuoco della speranza, a Casalromano, con un altro team abituato, come il Castellucchio, a diversi palcoscenici e ora un po’ in decadenza. I mantovani viaggiano a metà classifica e hanno qualche problema in difesa: se i blaugrana vincono, è sorpasso.

In Seconda categoria giornata da gran gourmet: partiamo da Dosolo, dove i biancorossi ospitano il Suzzara, attualmente al secondo posto dietro il Sermide e avanti di 2 punti rispetto al team di Araldi. Sorpasso in canna per i locali che, in casa, hanno sin qui perdonato solo il San Matteo (0-0) e segnato 10 dei 16 gol complessivi. Serve il successo, altrimenti il Sermide può scappare. E un aiuto al Dosolo può giungere dal San Matteo, che non perde da oltre un mese e va in casa Roverbellese contro una della formazioni favorite per il vertice e appaiata, in questo momento, proprio al Dosolo. Il San Matteo ha già spaventato l’Acquanegra, resta da capire se saprà essere grande con le grandi anche in trasferta.

In Seconda J, invece, catalizza l’attenzione il match tra Rivarolo e Olmese: ossia la sorpresa, neopromossa ma prima a punteggio pieno, e la favoritissima della vigilia che, partita molto male, si è ripresa dopo avere ritrovato i vari big Dilda, Rabaiotti e Mancini. Se i biancoverdi dovessero vincere ancora volerebbero via e dimostrerebbero di essere qualcosa in più di una matricola terribile. Impegni abbordabili, dunque golosi, per la Martelli, che in casa con lo Spinadesco può finalmente scappare dalla zona rossa (missione rimandata troppo a lungo a causa di tanti pareggi pirotecnici), e per il Gussola, che fa visita ad una Marini destinata a lottare per evitare i play out, con più di un problema in difesa e allergica alle nostre formazioni (12 gol subiti, 8 solo da Martelli e Rivarolo).

Chiude il programma la Terza categoria mantovana: l’impresa di Rodigo ha sbloccato la Cannetese, dopo tre ko consecutivi. I rossoblu possono dare continuità a quel successo in casa contro il San Martino, per dare vita ad un derby di bassa classifica, ma che si preannuncia comunque intenso. Serve vincere, di nuovo, per dare ancora più slancio al terzo anno del progetto giovani impostato da Pandolfo.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti