Commenta

Pomì ‘battezzata’
da Bergamo:
1-3 a Viadana

pomi-a1-ev

Nella foto, il PalaPomì accoglie la serie A1

Ha preso il via l’avventura della Pomì in serie A1: nella seconda giornata del massimo campionato di volley femminile nazionale, le ragazze di coach Alessandro Beltrami sono state tenute a battesimo dalla Foppapedretti Bergamo, che si è imposta al PalaPomì di Viadana per 3-1.

Pomì Casalmaggiore – Foppapedretti Bergamo 1-3

( 23-25, 25-22, 16-25, 23-25)

Pomì: Camera 1, Zago 21, Lipicer 12, Bacchi 13, Stevanovic 11, Aguirre 3, Sirressi (L), Agrifoglio, Gennari, Olivotto 5,ne Grazietti, Quiligotti. All.: Beltrami-Bolzoni

Foppapedretti: Weiss 2, Klisura 1, Blagojevic 16, Sylla 13, Stufi 4, Folie 5, Merlo (L,) Smutna, Bruno, Melandri 7, Diouf 25 All.: Lavarini-Angelini

Arbitri: Marco Braico, Antonino Genna

Note: spettatori 1.250 . Aces: Pomì 5, Foppapedretti 4. Battute sbagliate: Pomì 13 Foppapedretti 10. Muri: Pomì 2, Foppapedretti 13. Ricezione: Pomì 77% (prf 51% ), Foppapedretti 64% (prf 38%).

PRIMO SET – E’ di Zago il primo storico punto della Pomì Casalmaggiore in serie A1. Il primo vantaggio casalese, invece, è propiziato da Bacchi, che firma anche l’allungo: 5-2. Diouf c’è ma inizia in sordina. Ci pensa la capitana Tina Lipicer a darle il benvenuto con la schiacciata del 7-3. La Foppapedretti rientra presto ma ancora Lipicer conquista il punto del 9-7, prima che Diouf tuoni l’8-9 e Sylla il 9-9. Una veloce di Aguirre stampa il 12-10 prima del timeout tecnico. Aguirre e Zago tengono la Pomì avanti. Ma le bergamasche restano agganciate. Stevanovic alza il muro su Sylla, Diouf risponde per le rime, Lipicer mette giù il 17-15. Ottenuto il 19esimo punto le locali vanno in standby: 19-20 Bergamo. Un sussulto di Bacchi, poi lo scatto ospite: 20-23. Lipicer accorcia, Aguirre sbaglia la ricezione ed è set point Bergamo: annullato da una strepitosa Bacchi che concede il bis per il 23-24. Il muro della Foppapedretti vale il 23-25: il primo set è di Bergamo.

SECONDO SET – Equilibrio in avvio di parziale, con Bacchi e Lipicer a cadenzare i vantaggi della Pomì. Le bergamasche tornano avanti, fino al 6-6 di Zago. Una magia di Weiss e le sberle di Diouf valgono l’allungo bergamasco: 7-9. La Foppapedretti pecca al servizio, Bacchi la punisce e con un ace di Zago la Pomì torna avanti. Stevanovic non chiude una palla facile facile facendo infuriare Beltrami. Ancora Zago rimette in carreggiata il team e la stessa Jovana si fa perdonare col muro del 12-11 e il tocco del 13-11. Stevanovic sale in cattedra col 15-12. Bergamo non trova l’antidoto a Zago: 16-12. Sylla perde la misura e la Pomì allunga, sfruttando anche le amnesie del muro ospite: 19-13. La Foppapedretti abbozza il recupero, Blagojevic si destreggia non male coi piedi, Zago e Bacchi però a tutto braccio sono incontenibili: 21-16. Qualche errore locale di troppo riporta le ospiti a -2. Bacchi sigla il 22esimo punto Pomì, Diouf risponde subito: 22-20. Un punto contestato vale il 22-21, ma Stevanovic porta la Pomì al set point. La battuta di Zago non supera la rete. Questione di secondi: ci pensa la padrona di casa, Lucia Bacchi, a far guadagnare alle casalesi il primo set in serie A1: 25-22.

TERZO SET – L’euforia svanisce presto: 0-4 Bergamo. Blagojevic concede una tregua in battuta ma la Foppapedretti è padrona del set e viaggia sull’1-6. Zago per il 2-6, Stevanovic per il 3-8: il nono e il decimo punto ospite sono schiacciate di Stufi. E’ un monologo bergamasco: 4-12. Olivotto prova a dare la scossa: 6-13. Impiega poco la Foppapedretti a ritrovare il viatico che porta al timeout sul 7-16. Lucia Bacchi trova nel pallonetto l’arma del recupero: 10-16. I metri di Diouf, la potenza e l’ace di Zago: 12-17. Camera beffa le bergamasche per il 14-19, ma Diouf diventa devastante: 15-21. La Pomì si ferma a 16, Bergamo scappa e completa l’opera: 16-25.

QUARTO SET – La Foppapedretti alza gli argini e la Pomì non passa: due muri filati e si è già 1-4. Casalmaggiore resta a distanza: Sylla bombarda col 3-6. Bacchi e Stevanovic tengono la Pomì in linea di galleggiamento: 5-7. Ma sono le bergamasche a dettare legge: Beltrami prova ad avvicendare Camera con Agrifoglio: non c’è verso, 6-11 e timeout casalese. Di Stevanovic l’errore dell’8-13. Con una frustata di Zago e una carezza di Lipicer le locali tentano l’avvicinamento: 12-15 e timeout Bergamo. Si prosegue con scarto di tre punti, fino alla doppietta Stevanovic-Bacchi: 16-17. Ace Zago per la parità: 17-17. Rete Zago, fuori Stufi: 18-18. Stevanovic per il sorpasso: 19-18. Lipicer gioca col muro bergamasco per il 20-19. Diouf patta, Olivotto mette giù una doppietta campale: 22-20. La regia s’inceppa e Bergamo col muro torna avanti e si guadagna il match point: 22-24. Annullato il primo, ma il 25esimo è di Diouf, quella che, al PalaPomì, tanti casalaschi speravano non scendesse in campo.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti