Commenta

Assemblea territoriale Pd:
il casalasco si confronta
in ottica primarie

pd-casalma-primarie-ev

Nella foto, i delegati presentano le mozioni

Partecipata assemblea territoriale del Pd casalasco venerdì sera in Santa Chiara. Di fronte ad una sessantina tra rappresentanti del Partito Democratico delle sezioni locali e interessati a vario titolo, sono state presentate le mozioni congressuali di Matteo Renzi, Gianni Cuperlo e Pippo Civati, in corsa per le prossime primarie dell’8 dicembre insieme a Gianni Pittella, il cui programma non ha trovato portavoce nel casalasco.

Ad introdurre la serata, Fabrizio Aroldi, coordinatore del circolo di Martignana di Po. Poi è intervenuto Luciano Toscani, che ha esposto la mozione di Matteo Renzi. A seguire, Alessandro Lanfranchi per Gianni Cuperlo e Rossella Zilioli per Pippo Civati. Un quarto d’ora ciascuno, prima del dibattito aperto.

“E’ andata bene – commenta Fabrizio Aroldi -. Le prossime tappe porteranno al voto degli iscritti che ridurrà da quattro a tre le liste candidate alla segreteria del Partito Democratico. Alla serata di venerdì erano presenti tutti i rappresentanti dei circoli Pd del territorio casalasco che, dal pubblico, hanno partecipato ad un dibattito franco e aperto. La gente ora più che mai vuole capire dove finirà il partito. Vada come vada, la speranza è che esca un segretario in grado di unire le varie correnti. Il rinnovamento è necessario, ma non bisogna guardare solo alla carta d’identità”.

Entro il 17 novembre ogni circolo dovrà riunirsi per discutere sulle mozioni e votare i delegati che comporranno la convenzione provinciale, in programma lunedì 18 novembre a Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti