Commenta

Ospedale psichiatrico
giudiziario per il 34enne
martignanese arrestato

Nella foto, il carcere di Cremona

L'avvocato Brambilla

Il giudice del Tribunale di Cremona Letizia Platé, in merito al caso del martignanese M. T., detenuto in carcere a Ca de’ Ferro con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una minorenne e di atti osceni in luogo pubblico, ha disposto la misura di sicurezza di ricovero del 34enne presso una casa di cura e custodia, preferibilmente presso l’ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova.

L’avvocato Paolo Brambilla, ha precisato che la decisione è stata presa anche in seguito ad un procedimento penale in corso: l’uomo è infatti accusato di lesioni ai danni dei propri genitori. Le problematiche psichiche di M. T. sono state inoltre aggravate a causa dell’abuso di sostanze stupefacenti e dall’interruzione delle terapie farmaceutiche a cui il 34enne avrebbe dovuto attenersi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti