Commenta

Quando il vincitore
di “Italia’s Got Talent”
si esibì alla Rocca…

talent-ev

Nella foto, Samuel Barletti con Belen Rodriguez e, a destra, durante l’esibizione alla Rocca

Il vincitore dell’edizione 2013 di “Italia’s Got Talent”, trasmissione televisiva di Canale5 seguita da milioni di appassionati – la finale di sabato scorso ha fatto registrare 5 milioni 532mila spettatori e uno share del 24,92% – è una vecchia conoscenza del casalasco. Nello specifico, di San Giovanni in Croce. Si chiama Samuel Barletti, ha 50 anni, è di Misano Adriatico e si è esibito sul piccolo schermo come ventriloquo, di fronte ai giudici Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi, ai due conduttori, Belen Rodriguez e Simone Annichiarico, e a milioni di telespettatori.

Prima di salire sul palco televisivo che ne ha incoronato il talento, Samuel Barletti aveva strabiliato il pubblico presente nel giardino di Villa Medici del Vascello, a San Giovanni in Croce, sette anni fa, in occasione della presentazione della neonata società calcistica del Psg, frutto della fusione tra il Piadena e la Polisportiva San Giovanni.

Era un sabato sera del settembre del 2006 quando i presentatori Maurizio Bastoni Valeria Patelli chiamarono ad esibirsi alla Rocca un ventriloquo che nemmeno era stato previsto nel programma dello show. Sul palco infatti sarebbe dovuto salire Raffaello Tonon, che invece era stato chiamato all’ultimo a Roma, per la puntata domenicale del Maurizio Costanzo Show. “Quando Maurizio Costanzo chiama, non si può dir di no”: fu la giustificazione fornita dall’opinionista televisivo con origini torricellesi agli organizzatori della serata. Così, tramite il manager di Valeria Patelli, quasi a scatola chiusa venne portato a San Giovanni in Croce un ventriloquo, che ben si sarebbe destreggiato di fronte ad un pubblico gremito di bambini del settore giovanile del Psg.

“Fu uno show da mille e una notte – racconta Bastoni, presentatore di quella serata – che ancora oggi alcuni ragazzi, mia figlia compresa, ricordano con piacere”. Samuel Barletti si esibì come ventriloquo, con varie gag simpatiche e coinvolgenti. “Riuscì a stregare tutti e a fine serata mi raccontò che per artisti come lui non c’era mercato in Italia. Ecco perché andava ad esibirsi soprattutto all’estero”.

La sua arte però ha trionfato a distanza di sette anni, in prima serata, anche in tv. Questione di tempo, insomma. Che avesse talento, a San Giovanni in Croce, si erano accorti in tanti.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti