Commenta

Arresto cardiaco: muore
sul campo di calcio prima
di Sant’Ilario-Martelli

malore-1

Nella foto, Luca Premi

Tragedia sul campo di calcio di San Sigismondo, a Cremona, sotto gli occhi attoniti di tanti piccoli calciatori della Polisportiva Sant’Ilario e della Martelli di Piadena. Luca Premi, allenatore della squadra dei Giovanissimi di casa, è morto improvvisamente, a 43 anni, accasciandosi sul campo da gioco poco prima delle ore 15 mentre stava preparando la partita contro il team giallorosso del presidente Fabio Manfredi. La gara si sarebbe dovuta disputare alle ore 15,30, ma non è mai iniziata.

Accanto a Premi, il figlio di 14 anni, giocatore nella stessa squadra allenata dal padre. Subito il ragazzo è corso fuori dal campo per cercare aiuto; la vicinanza con l’ospedale ha accelerato l’arrivo dell’ambulanza ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Tutta la squadra della Polisportiva Sant’Ilario, gli accompagnatori e i Giovanissimi della Martelli di Piadena sono rimasti sotto shock, increduli davanti all’enormità del fatto.

Persona di grandissima disponibilità, Luca Premi, come ce la descrive il presidente della Polisportiva Sant’Ilario, Paolo Barcellari, presente sul campo, che ha dovuto sbrigare le prime pratiche burocratiche, in un contesto emotivamente sconvolto. “Dire che faceva tutto lui per la squadra può sembrare una banalità, lo si dice spesso in queste occasioni. Eppure era così, un uomo generoso, disponibile, che si portava a casa le magliette da lavare e preparava le distinte per non gravare sulle spese. Anche oggi, era lui che stava preparando il campo. Per noi è una perdita incommensurabile”.

L’incrocio sul campo con la Martelli, per la società sportiva di San Sigismondo a Cremona, non sarebbe stato l’unico del weekend: domenica mattina, al Borrini di Piadena, si sarebbe dovuto disputare la gara tra formazioni Allievi. La Polisportiva Sant’Ilario, sfrattasi nel dolore per la perdita di Luca Premi, ha già chiesto l’annullamento di una partita che, ad oggi, nessuno avrebbe la forza di giocare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti