Commenta

Convenzioni Pd,
nei circoli viadanesi
vince Matteo Renzi

renzi-cuperlo-viadana_ev

Nella foto, Cuperlo e Renzi e il municipio di Viadana

A Viadana vince Renzi per distacco: anche se, come emerge dal dato nazionale e come visto anche a Casalmaggiore martedì scorso, la situazione nelle convenzioni dei circoli locali (tradotto: votano soltanto gli iscritti al Partito Democratico) ha evidenziato una sostanziale parità, il Pd del comune mantovano sceglie il sindaco di Firenze.

Matteo Renzi ha raccolto 29 voti, Gianni Cuperlo 18, Giuseppe Civati 2, Gianni Pittella 1: in questo modo Viadana, che con il suo circolo numeroso può esprimere sette nomi, manderà alla convenzione provinciale in programma a Mantova il prossimo 21 novembre quattro rappresentanti della mozione Renzi e tre della mozione Cuperlo. “Da parte nostra” spiega Nicola Federici, assessore comunale pro Renzi “i nomi sono quelli di Sara Viscusi, Vincenzo Vinciguerra, Alberto Apicella e Susanna Gelati“. “Noi invece” illustra Cesarina Baracca, consigliere comunale che ha sostenuto Cuperlo “manderemo Lucio Lombardi, Alessandra Coia e la sottoscritta”:

Un dato che emerge è il basso numero di votanti: su 160 iscritti al Pd Viadana, dunque aventi diritto, soltanto 50 si sono recati alle urne domenica mattina dalle 10 alle 11, meno di un terzo. “La gente è stanca di votare” spiega Federici dal suo punto di vista “e anche noi non abbiamo fatto pressioni. Questa convenzione è un meccanismo folle, che non serve praticamente a nulla. La vera propaganda la faremo per l’8 dicembre, quando tutti potranno votare per le vere primarie”.

Il meccanismo è in effetti abbastanza contorto. Lo illustra Cesarina Baracca. “Ora che si sono chiuse le convenzioni locali, andremo a Mantova per quelle provinciali: Mantova può esprimere 8 candidati (il numero dipende da quanti iscritti al Pd ogni provincia d’Italia può vantare, ndr), selezionati sempre con lo stesso sistema, che andranno poi a Roma. Sempre a Roma le mozioni da quattro diverranno tre, dunque alle primarie dell’8 dicembre parteciperanno solo tre tra Renzi, Cuperlo, Civati e Pittella”.

Nel pomeriggio di domenica si è votato anche nel circolo Pd di Cogozzo e Cicognara, creato dopo la “secessione” dal cosiddetto Pd ufficiale di Viadana. Prima la presentazione delle mozioni: Silvano Saccani per Cuperlo, Gabriele Oselini per Renzi, Elide Trentini per Civati, nessuno per Pittella. Hanno quindi votato in 25 tesserati: 1 scheda bianca, 6 voti per Cuperlo, 8 per Civati e 10 per Renzi, che conferma di avere un ottimo seguito nel territorio viadanese, dove ha ottenuto il maggior numero di preferenze in ambe due i circoli Pd.

Giovanni Gardani-Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti