2 Commenti

Marco Micolo pesca
un altro “mostro”
del Grande Fiume

siluro_ev

Oltre ad essere noto per essere stato l’ultimo coordinatore locale del Popolo della Libertà di Casalmaggiore e per essere un musicista provetto, Marco Micolo è anche un ottimo pescatore di siluri.

“Non dico che se ne pesca uno ogni sabato, ma ogni tanto queste ‘bestie’ a Po saltano fuori” racconta il casalese Micolo, che ha tirato fuori dall’acqua, nel pomeriggio di sabato poco dopo il territorio San Daniele Po, un siluro da 60 chilogrammi e di 2 metri e 16 centimetri. “Non è una misura record, affatto” spiega Micolo, anche se la foto, che l’ex coordinatore Pdl ha postato sul proprio profilo Facebook, fa comunque una certa impressione.

Micolo ricorda poi un’altra impresa, risalente a soli dieci giorni fa, quando sempre dalle acque del Po riuscì a pescare un siluro da 100 chili e lungo 2 metri a 41 centimetri. Il siluro, la cui carne è considerata molto prelibata in Ungheria (molti sono i pescatori di frodo magiari che stazionano sulle rive del Po), è spesso finito sotto accusa per avere compromesso l’ecosistema fluviale originario del Grande Fiume.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • marcobaldo

    Ma non è mica Micolo, quello!

    • simone

      vero, è l’amico che era a pesca con lui