Commenta

Riapre il Museo Civico
di Canneto: special
guest, Pinocchio

Collezione-Giocattolo-canneto-ev

Nella fotogallery, alcune immagini del Museo Civico di Canneto sull’Oglio

Il Museo Civico di Canneto sull’Oglio riapre con nuovi allestimenti dopo un lungo restauro. A quattro anni dalla chiusura, il prossimo 14 dicembre alle ore 10,00 in piazza Gramsci i visitatori potranno assistere al taglio del nastro e scoprire il rinnovato percorso di visita con inediti pezzi esposti. Per festeggiare questa importante riapertura la Fondazione Nazionale Carlo Collodi giungerà nel paese mantovano con la mostra “Pinocchio around the world”, un ricco percorso iconografico che documenta la fortuna del personaggio di Collodi nel mondo.

Un unico itinerario guiderà il visitatore attraverso il centro di documentazione dell’Ecomuseo Valli Oglio Chiese dalle antiche origini del territorio fino ai suoi più famosi prodotti industriali, i giocattoli, conservati nella Collezione Giulio Superti Furga. Le due esposizioni, con materiali e narrazioni differenti, rappresentano un solo luogo che ha saputo svilupparsi e prosperare sfruttando l’elemento naturale e quello industriale.

Con i nuovi allestimenti il Museo si è arricchito di audiovisivi, anche inediti, proiettati nelle sale per raccontare lavori e tradizioni quasi dimenticate. Tre postazioni multimediali hanno inoltre ampliato i linguaggi di fruizione e le modalità di interazione.
Il Centro di documentazione espone i materiali che meglio illustrano la vita e gli abitanti della zona dell’Oglio Chiese, un territorio comprendente tredici comuni delle province di Mantova, Cremona e Brescia che nel 1991 si sono uniti nell’Ecomuseo Valli Oglio Chiese, un vero e proprio museo naturale a cielo aperto. Da qui partono anche le visite didattiche sul territorio con il centro visite del parco Oglio Sud.

La Collezione del Giocattolo Giulio Superti Furga, con i suoi 3.500 pezzi esposti, è invece testimone di una parte importante della storia del costume nazionale. La Furga, fondata nel 1870 circa, è stata la prima fabbrica italiana del giocattolo e, insieme a molte altre industrie sorte in paese negli anni, ha fatto di Canneto sull’Oglio fino agli anni ’90 del 900 uno dei più importanti centri internazionali del settore.

Dai giocattoli al burattino di legno più famoso del mondo il passo è breve. Anche se, in effetti, la strada percorsa da Pinocchio è stata davvero lunga e lo ha condotto in tutto il globo. La Fondazione Nazionale Carlo Collodi, in collaborazione con il Gruppo del Giocattolo Storico, si è unita alla festa per la riapertura del Museo Civico presentando l’esposizione Pinocchio around the World, una fantasmagoria di burattini nasuti che nelle loro differenze, a volte grandissime, sono facce inconfondibili dello stesso amatissimo personaggio. Un ricco repertorio iconografico tratto da libri illustrati, realizzazioni artistiche e d’intrattenimento e immagini pubblicitarie documenta la fortuna di Pinocchio e la sua storia nel mondo, nella cultura e nella vita quotidiana. L’esposizione resterà a Canneto sino al prossimo 2 febbraio.

Dal 14 dicembre il Museo Civico sarà aperto ogni sabato, dalle 15.00 alle 18.30, e domenica, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Per informazioni più precise su aperture straordinarie e sui giorni e orari delle visite è possibile contattare il numero 0376 717010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti