Commenta

Posto di blocco e mitra
spianati: è mistero
a Casalmaggiore

carab-evid

Si arricchisce di particolari, pur restando ammantato di mistero, lo spettacolare intervento che, nel tardo pomeriggio di giovedì, i carabinieri di Casalmaggiore hanno effettuato vicino alla rotonda Diotti assieme ai colleghi di Cremona. L’intervento, anzitutto, è stato coordinato dal Nucleo Investigativo di Cremona, il che spiega il più stretto riserbo mantenuto dai militari e dai vertici provinciali sulla vicenda. L’unico commento è arrivato dal colonnello Cesare Lenti che ufficialmente ha parlato di un’operazione di controllo, con posto di blocco, che però non avrebbe portato ad arresti.

Quel che si sa è che tre uomini di nazionalità straniera (tre, dunque, non solo uno come inizialmente si era pensato) sono stati fermati a bordo di una Audi nera e sono stati fatti scendere: l’intervento è stato parecchio spettacolare perché due auto dei carabinieri si sarebbero messe di traverso, bloccando il passaggio alla Audi e creando di conseguenza un leggero ingorgo che ha incuriosito i passanti nella zona del vicino distributore Agip. Si sono sentite urla, tramite le quali i carabinieri hanno intimato agli uomini di scendere. I carabinieri sono intervenuti con i mitra spianati, mostrando ai tre occupanti dell’Audi le armi per convincerli a non opporre resistenza. Poi il rapido trasporto verso la caserma di Casalmaggiore e da lì a Cremona in tarda serata.

Sul resto massimo riserbo e mistero: non si conoscono nemmeno i motivi precisi dell’intervento (droga? Furto? Rapina? Nulla è dato sapere per il momento), ma quasi certamente si tratta di un’operazione portata avanti da tempo che giovedì ha provato ad arrivare alla stretta finale. Stando alle dichiarazioni di Lenti un nulla di fatto, ma non è escluso che in questo momento le indagini stiano proseguendo: non sono insomma nemmeno esclusi possibili colpi di scena a breve. La popolazione di Casalmaggiore, specie chi transitava dalla rotonda Diotti attorno alle 18 di giovedì, si interroga, incuriosita e un po’ choccata: non capita tutti i giorni che operazioni del genere vengano effettuate sulle strade casalesi.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti