Commenta

Caso Cittadella della
Salute di Viadana,
Perteghella puntualizza

Perteghella-Cittadella-ev

Sul caso Cittadella della Salute di Viadana registriamo un nuovo intervento, quello di Silvio Perteghella. Ecco il testo del comunicato:

In aggiunta a quanto dichiarato nel documento del gruppo Consigliare Pd dal Capogruppo Zanazzi, vanno evidenziate altre perplessità per una corretta informazione e valutazione del progetto “Cittadella della Salute”.

Pur ribadendo il favorevole accoglimento dell’iniziativa e del progetto, le criticità e le problematiche da affrontare nell’interesse della cittadinanza viadanese sono molteplici.

Quelle già elencate dal capogruppo Pd Zanazzi: a) Vanno verificati i reali costi per le casse comunali ( più di 245.000 Euro) dal momento che i servizi sanitari erogati saranno  tutti a pagamento. b) L’aumento del  tasso di redditività del parcheggio  sarà anch’esso a pagamento con un innegabile vantaggio per coloro che realizzeranno l’opera, stessi fruitori degli incassi futuri derivanti dal  parcheggio. c) L’assenza di strutture sanitarie pubbliche al fianco di quelle private.

Inoltre,  rispetto a quanto menzionato in precedenza, andrebbero tenute in considerazione alcune vicende che rivestono di riflesso una certa importanza per una corretta analisi dell’opportunità pubblica del progetto: a) Il gruppo Consigliare Pd ha da tempo richiesto all’Amministrazione che la Farmacia Comunale venga stralciata dal piano delle alienazioni al fine di evitarne la successiva vendita, in quanto importante patrimonio per l’ente visti gli utili prodotti ogni anno. b) L’affidabilità di una delle aziende aggiudicatrici, Stone Service srl, la quale ha un contenzioso tributario aperto con il Comune per circa Trentanovemila euro, cifra per la quale il T.A.R. con ordinanza 00274/2012 Reg.prov.cav. del 13/06/2012 non ha concesso alla stessa Stone Service la sospensiva del provvedimento tributario.

Infine, per rispondere al Segretario del Circolo di Viadana Fabrizio Nizzoli prossimo candidato Sindaco alle elezioni amministrative del Comune di Dosolo, i consiglieri Pd non hanno partecipato alla votazione di questa proposta di ordine del giorno, in quanto un voto favorevole sarebbe stato poco corretto per le ragioni di interesse pubblico sopra  menzionate, ed un voto contrario si sarebbe prestato ad innumerevoli strumentalizzazioni che intendiamo evitare; basti pensare al fatto che alcuni personaggi che gravitano intorno alla politica locale ci avrebbero offerto le dimissioni del Sindaco in cambio del voto favorevole in Consiglio Comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti