Commenta

Eridano Adventure:
il percorso di gara
finisce sott’acqua

eridano-segnali-ev

Nella foto, la segnaletica dell’Eridano Adventure e il percorso finito sott’acqua

Percorso segnato il 26 dicembre, sott’acqua il 28. L’Eridano Adventure, l’off road runnig del Trofeo Agisko Appenino Trail Cup 2014 in programma il 9 febbraio 2014, deve fare i conti con la piena ‘ordinaria’ del grande fiume. Gli organizzatori, Andrea Visioli in primis, si erano impegnati negli scorsi giorni a realizzare tutta la segnaletica sulla sponda parmense interessata dal percorso di gara: chilometri e chilometri in zona golenale, dalla motonautica Sacca sino al ponte sul Po, passando lungo lo spiaggione, il doppio guado, l’arginetto e la salita sulla strada.

Gran parte del lavoro però dovrà essere ripetuto perché in poche ore l’intero segmento parmense di gara è stato inondato dall’acqua del fiume. I segnali rossi sulle piante dovrebbero resistere, quelli invece sulle pietre, complice il deposito di limo che lascerà la piena, dovranno, con ogni probabilità, essere rifatti.

Visibile in alcuni snodi del percorso il simbolo dell’Eridano Adventure: l’acronimo ‘EA’. Per i prossimi giorni era prevista la realizzazione della segnaletica su sponda cremonese: operazione che dovrà attendere il calo del livello del Po, previsto già nelle prossime ore. Nessun dubbio tra gli organizzatori: la gara si farà.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti