Commenta

“Mistero” e l’acqua
miracolosa al Santuario
della Fontana

mistero-fontana-acqua-ev

Nella foto, la copertina di ‘Mistero’ e la cripta del santuario casalese

CASALMAGGIORE – Il numero di gennaio 2014 della rivista “Mistero”, magazine realizzato dalla redazione della celebre trasmissione televisiva in onda su Italia1, grazie al giornalista Paolo Panni approfondisce il tema delle fonti miracolose. Tra le sorgenti prese in esame per le loro presunte capacità benefiche, vi è anche quella del Santuario della Madonna della Fontana, di Casalmaggiore.

“Sono innumerevoli – riporta l’articolo di Paolo Panni -, in Italia e nel mondo, le località in cui questo fondamentale elemento naturale (l’acqua, ndr) è stato elemento essenziale di grazie e guarigioni miracolose. Ma c’è una porzione del Nord Italia, quella formata da Emilia Romagna e Lombardia, in cui i fenomeni sembrano trovare una straordinaria e misteriosa concentrazione”.

Panni scrive di legami diretti tra fonti miracolose e località mariane. Fra questi luoghi, particolarmente concentrati nelle regioni Lombardia ed Emilia Romagna, vi è proprio il Santuario della Madonna della Fontana di Casalmaggiore. “Luogo dalle origini oscure – si legge su ‘Mistero’ -, che si perdono nella notte dei tempi. […] L’attuale, quattrocentesco santuario sorge laddove un tempo si trovava un altro luogo di culto in cui si venerava un’immagine della Vergine, detta dei Bagni”.

Il perché la fonte della Fontana sia considerata capace di prodigi, è spiegato così dall’esperto Paolo Panni: “Nel 1320 ci fu il miracolo di un povero, cieco dalla nascita, che riacquistò la vista bagnandosi con “l’acqua della Madonna”. Evento, quello, che diede origine ad una prima costruzione del santuario”. Non solo: “Secondo la tradizione – scrive Panni – quell’acqua ebbe un ruolo fondamentale anche durante la pestilenza del 1629-1630 ed ancora oggi sono tanti i fedeli che, pregando in questo luogo la Madonna, si bagnano gli occhi e il viso, e bevono l’acqua miracolosa, ottenendo grazie”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti