Commenta

“Tre giorni per il cuore”:
laboratorio creativo
all’ospedale Oglio Po

ogliopo-ingresso_ev

Nella foto, l’ospedale Oglio Po di Vicomoscano

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – Prosegue l’iniziativa “Tre giorni per il cuore”, organizzata da Azienda Ospedaliera di Cremona e Unità Operativa di Cardiologia del presidio Oglio Po, con il patrocinio e la collaborazione di Asl Cremona, comune di Casalmaggiore, Areu 118, Fondazione ‘Per il tuo cuore’, Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri. Sabato 15, presso la sala riunioni dell’ospedale Oglio Po di Vicomoscano, a partire dalle ore 9, si terrà un laboratorio creativo con musica e didattica interattiva rivolto a bambini e genitori delle quinta elementari di Dosolo dedicato all’informazioni e prevenzione delle patologie cardiovascolari. Sarà la fase finale, denominata Cardiologie Aperte, di un’iniziativa che ha visto, nei primi due giorni, i medici dell’ospedale entrare nelle classi quinte elementari del territorio, per sensibilizzare i più giovani sulla fisiopatologia e sui fattori di rischio cardiovascolari.

“Le malattie cardiovascolari – precisa Massimo Carini Direttore UO di Cardiologia presidio Oglio Po – sono una delle prime cause di morte nel nostro paese e in tutto il mondo occidentale. La prevenzione, associata alla ricerca, è l’arma vincente per combattere queste patologie. L’incidenza di tali patologie è strettamente correlata allo stile di vita e la correzione dei fattori di rischio, quali ad esempio fumo sedentarietà, riduce la morbilità e la mortalità. Per questo l’Unità Operativa di Cardiologia, da sempre impegnata nel campo dell’informazione, si occupa da anni di un progetto indirizzato alle scuole primarie del Casalasco promuovendo un corretto e sano stile di vita ai bambini e alle loro famiglie. A tale proposito preme sottolineare che la scuola gioca un ruolo fondamentale nella promozione alla salute e progetti come quello organizzato dall’Unità di Cardiologia possono essere stimolo per i ragazzi per diventare adulti responsabili e rispettosi della salute propria e di chi li circonda”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti