Commenta

Orienteering, buona
la prima nel ‘gioiello’
dei boschi di Carrega

orienteering-carrega-ev

Nella foto, la gara e le premiazioni

PARMA – La stagione d’Orienteering 2014 in Emilia Romagna si apre parlando anche casalasco, in una soleggiata giornata di sport nel gioiello naturale dei Boschi di Carrega. “Un doveroso ringraziamento – fanno sapere gli organizzatori – va fatto sin da subito all’amministrazione illuminata di Sala Baganza, innamorata dei valori dello Sport con Carta&Bussola”. Bosco magico quello di Carrega e ottimi tracciati della già azzurra Stella Varotti (Cus Parma), lanterne posate da Lorenzo Allodi (Atletica Interflumina E’ Più Pomì) che non sbaglia un colpo: il tutto a testimonianza della proficua collaborazione tra le due società limitrofe a cavallo tra il Fiume Eridano.

Una collaborazione che i due tecnici Andrea Visioli e Corrado Arduini – referenti dei reciproci sodalizi sportivi – hanno saputo sfruttare da qualche anno in una sinergia che sta dando importanti elementi di valutazione. Il progetto di promozione di base in provincia di Parma sta infatti lavorando su più fronti coinvolgendo amministrazioni, enti e associazioni che, seppure in perido di retoriche difficoltà economiche, stanno rispondendo con dimostrato entusiasmo alle sollecitazioni Fiso.  Primo risultato è stata la compartecipazione economica nella produzione cartografica dell’aprile 2013 in occasione dei Campionati Italiani Middle Rewoolution Orienteering: la manifestazione su due giorni aveva visto la ristrutturazione del pre-esistente impianto cartografico a Sud (1995 Cavazzani – 2006 Buselli&Dissette – dicembre 2012 Madella) e del rilievo del ‘gioiellino’ dei Boschi porzione Nord (inverno 2013 Madella), con il quale si è andati ad individuare una zona meno impegnativa fisicamente e dalle maggiori variabili tecniche, di conseguenza maggior velocità di base, ma soprattutto una molteplicità di tracciatura caratteristica di pochi impianti.

E’ stata proprio quest’area più a Nord che ha interessato domenica 23 febbraio i tracciati della prima prova del Trofeo Gianni Peroni: prova impeccabile sotto l’aspetto tecnico aiutato dal clima mite di una primavera alle porte. “Prima di tutto – spiegano gli organizzatori – una manifestazione che ha ben onorato la memoria dell’amico Gianni, per anni motore delle storica società emiliana Ic Croce; ancora fortissimo motivatore per uno sport che si autoalimenta nella forza della propria pratica disinteressata. Un dovere proporre un luogo come Carrega, magico, dove la Corsa Orientamento non può che essere di casa”.

Ma se la Festa ha raggiunto il culmine nella luminosa domenica di sole, già dal venerdì sera la Nazionale Giovanile agli ordini del tecnico federale Corrado Arduini si era radunata in quel di Sala Baganza, per un collegiale tecnico di crescita generale. Doppio allenamento e discussioni tecniche il sabato per la rosa degli azzurrini, fondamenti del confronto per metabolizzare strategie e intuizioni condivise: l’impianto cartografico di Carrega Sud permette di fatto anche nella stagione invernale sedute tecniche, altrove difficili per presenza di neve o clima più rigido. L’impianto a 200mt sul livello mare in realtà dista 15km da una cittadina europea come Parma, in un crocevia autostradale.

“La soddisfazione maggiore – chiosano gli organizzatori – è la sensibilità da sempre dichiarata da parte dell’Ente Parco, dall’Amministrazione comunale e Provinciale, che riconoscono la capacità di forte promozione territoriale insita nell’Orienteering stesso. Prima ancora che venissero raccolte le lanterne l’Assessore allo Sport Gabriele Carpena si raccomandava di prevedere una gara ai Boschi per il 2015, perché ormai l’equazione Carrega=Orienteering non ha più incognite, solo una soluzione certa: nella sua più intima essenza è di fatto l’Orienteering un progetto di ricerca sulle problematiche di conservazione Ambientale. Fatica, consunzione, ma il piacere di trasmettere competenze: la vera libertà è solo la fortuna di potersi mettere in questo Gioco di discussione con gli altri, dimostrando intuizioni e la coincidenza di ritrovarci tutti messia, part time, nel Rumore di fondo che ci accomuna”.

Classifiche e mappe:
http://www.cusparma.it/orienteering/contenuti/Carrega-2014.aspx

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti