Commenta

Pomì Casalmaggiore,
primo tris in salsa
rosa: ko anche Forlì

pomi-esulta-ev

FORLI’ – In un’ora e dieci la Pomì archivia la trasferta di Forlì sconfiggendo a domicilio le romagnole in tre set. Gara senza particolari problemi per le ragazze di Alessandro Beltrami che possono così continuare la propria corsa verso i play-off. Tre punti di Gennari e un ace di Zago sono il biglietto da visita della Pomì Casalmaggiore, Forlì si affida alle centrali Borgogno e Piolanti. Romagnole e casalasche viaggiano a braccetto nel set iniziale. Allungo rosa sul 12-10 del time-out tecnico, quindi Casalmaggiore trova anche il + 3 (14-11). Pincerato dopo aver puntato molto sulle centrali cerca di allargare il gioco in posto quattro e Petroviki la conforta lanciando le romagnole alla rimonta. Ma la Pomì torna a macinare punti murando bene dal centro e guadagna di nuovo un margine di sicurezza (14-18) che poi si dilata sino al 17-22 che costringe il tecnico di casa Marone a chiedere la sospensione. Nel frattempo le padrone di casa schierano Roani in posto quattro per Petroviki che dopo un buon inizio accusa un calo in attacco ed inseriscono anche Arrechea per Spelman. Non si scompone la formazione rosa che archivia il set 16-25.

Secondo parziale che vede la Pomì col sestetto tipo e la Banca di Forlì con la novità Arrechea per Spelman. Come nel parziale di apertura è equilibrio nella parte iniziale con Forlì che sfrutta soprattutto il gioco aperto con la capitana Ventura a segno più volte, Casalmaggiore tiene bene a muro e proprio grazie a questo fondamentale agguanta le romagnole sull’8-8. Uno stop di troppo costa a Zago la sostituzione con Grazietti subito a segno a muro per il punto del 10-10, poco prima Pinedo nelle fila locali aveva rilevato Petroviki. La Pomì accelera in vista del time-out tecnico al quale perviene avanti 11-12 e poi incrementa il ritmo issandosi sul 13-16. Per la squadra di Beltrami scatta il momento di Olivotto che rileva una buona Aguirre sul 16-18, quindi Arrechea prova a far sentire il fiato sul collo delle rosa che con il proprio tecnico stoppano le ostilità con il time-out discrezionale. Stevanovic manda in scena uno show personale e il punteggio recita 19-21 Pomì che poi dopo lungolinea di Lipicer si assesta sul 19-22. Gennari va a segno per il 19-23 e poi ecco il grande momento che tutti i tifosi rosa aspettavano, l’ingresso di Tai Aguero per Letizia Camera, una semplice apparizione ma sicuramente d’effetto. Casalmaggiore ritrova poco dopo la propria regista e vola a chiudere 21-25.

Parte bene anche nel terzo set la formazione di Casalmaggiore che si porta a condurre 4-7 prima di subire il rientro di Forlì che impatta 7-7 con Pinedo confermata nel sestetto da mister Marone. Ma  le rosa hanno una marcia in più e trovano ancora una volta in Stevanovic la giocatrice in grado di dare l’inerzia vincente. Ad imitarla ci sono Lipicer e Gennari e la squadra di Beltrami vola sul 9-12.  Amministra saggiamente il vantaggio la Pomì che trova sostegno anche nel servizio con l’ace di Zago che regala alle rosa il 13-17. Forlì trova le energie per tornare a stretto contatto delle rosa e poi le agguanta sul 17-17 ma le casalasche ritrovano lo sprint vincente e con Zago, a segno due volte raggiungono il 17-22. Scorrono i titoli di coda sull’incontro quando Lipicer realizza da quattro il 19-24, Pinedo rimanda i festeggiamenti della squadra di Beltrami che però di li a poco dopo tocco di seconda intenzione di Camera chiudono vittoriosamente.

Domenica prossima, 23 marzo, al PalaFarina di Viadana, le rosa affronteranno Ornavasso, nonché prima inseguitrice in classifica: uno scontro diretto a tutti gli effetti.

SPAZIO INTERVISTE

Non ci sono dubbi per mister Beltrami sulla prestazione della squadra. “Prima della partita non ero così tranquillo come lo sono ora – esordisce il tecnico delle rosa – ho visto una bella Pomì, motivata e concentrata al punto giusto e soprattutto maestra nel risolvere a proprio favore le situazioni di gioco che si sono presentate durante i set. Le ragazze sono state brave a sapersi adattare alle variazioni delle avversarie, Pinedo in particolare ci ha messo in difficoltà ma alla fine siamo riuscite a prendere le dovute contromisure”. Nel secondo set hai dato spazio, seppur per poco, a Tai Aguero. “Tai sta crescendo, in settimana la vedo allenarsi al meglio e mi sembrava giusto iniziare a farle sentire il campo. Da qui in avanti vedremo di inserirla progressivamente”.

Tina Lipicer conferma le buone impressioni di Beltrami. “Quella con Forlì non era una partita facile – spiega la capitana rosa – giocare contro formazioni che non hanno niente da perdere e forzano tutti i colpi a volte può creare problemi anche quando si è in possesso di mezzi tecnici e qualità superiori. Brave noi a  giocare sempre a testa alta, concentrate e a non abbassare il ritmo adeguandoci al gioco delle avversarie. Possiamo fare ancora meglio e in vista delle prossime gare ma soprattutto della post season sono certa che alzeremo l’asticella del nostro gioco”. Ammette la superiorità della Pomì il libero della formazione romagnola Carolina Zardo. “La Pomì ha disputato un’ottima gara, è in possesso di ottime individualità una sopra tutte Stevanovic. Proprio su di lei avevamo impostata la nostra gara cercando di limitarne la potenza offensiva ma lei si è dimostrata imbattibile”. Salvezza compromessa?  Questo punto le cose si complicano ulteriormente soprattutto dopo la vittoria di Frosinone con Modena, ma è nostro dovere crederci sino alla fine anche perché abbiamo a disposizione ancora lo scontro diretto con la formazione laziale”.

BANCA DI FORLI’ 0

POMI’ CASALMAGGIORE 3

(16-25, 21-25, 20-25)

Banca di Forli’: Pincerato 2, Petroviki 4, Roani, Ventura 7, Arrechea Montano 6, Pinedo 15, Borgogno 5, Spelman 2, Piolanti 6, Zardo (L1), Cordiani (L2), ne Rosso, ne Lamprinidou. All.: Marone-Furgeri

Pomì Casalmaggiore: Camera 1, Zago 11, Gennari 13, Bacchi, Stevanovic 11, Lipicer 14, Aguirre Perdomo 9, Grazietti 2, Sirressi (L1), Olivotto, Aguero, ne Agrifoglio, ne Quiligotti (L2). All.: Beltrami-Bolzoni

Arbitri: Maurina Sessolo, Massimo Piubelli

Note: spettatori 500 , durata set 21’, 25’, 24’, totale 70’. Aces: Banca di Forlì 4, Pomì 3. Battute sbagliat:. Banca di Forlì  3 , Pomì 5. Muri: Banca di Forlì 6, Pomì 10. Ricezione: Banca di Forlì 59% (prf 26%), Pomì 69% (prf 36%).

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti