Commenta

Pomì, tour de force:
mercoledì Conegliano,
sabato Novara

pomi-esulta-modena-ev

Nella foto (Filippo Rubin/LVF), le rosa esultano a Modena

CASALMAGGIORE – Forte del quinto successo consecutivo, maturato sabato sul prestigioso palcoscenico del Pala Panini al cospetto della blasonata Liu-Jo Modena e che l’ha proiettata al sesto posto della classifica la Pomì si appresta a rimettersi in viaggio. Mercoledì alle 20,30 la squadra di Alessandro Beltrami sarà di scena al Pala Verde di Villorba ospite dell’Imoco Volley Conegliano. Gara a dir poco insidiosa se si considera il valore assoluto dell’avversario di turno ma che le rosa non vogliono considerare dal pronostico chiuso.

La Pomì si è infatti riscoperta grande con le grandi e dopo un poker di successi con formazioni posizionate alle sue spalle in graduatoria, si è tolta il lusso di sconfiggere a domicilio la quarta forza del campionato. In terra modenese si è vista una squadra tatticamente ineccepibile, capace di mettere pressione da subito a Piccinini e compagne col fondamentale di battuta, gagliarda in difesa e cinica in fase di contrattacco. Una prestazione che indubbiamente ha incrementato l’autostima di un gruppo che già con Busto e Bergamo, per citare le altre due vittime illustri delle rosa in questa stagione, aveva messo in bella mostra la propria caratura e che ha aperto prospettive di classifica solo qualche settimana fa inimmaginabili. Anche per questo, se fino a qualche tempo fa quello sul campo di Conegliano era considerato impegno improponibile, ora come ora acquista il sapore di una gara da affrontare a viso aperto e con fondate convinzioni di poter fare bene. Certo affrontare una formazione come quella veneta non sarà facile e ad incrementare il coefficiente di difficoltà ci sarà il desiderio di riscatto delle ragazze di Gaspari reduci dallo stop esterno maturato al quinto set sul campo della Openjobmetis Ornavasso, ma proprio il passo falso in terra piemontese ha dimostrato che ogni gara va giocata sino alla fine.

Un disco rosso, che ha ridimensionato le ambizioni delle pantere di aggancio alla capolista Rebecchi Piacenza e che ha lasciato in eredità l’infortunio a Nikolova, in forse per il match di domani. L’unico precedente in gara ufficiale ha dato ragione all’Imoco vincitore nel match di andata al Pala Pomì in tre set. Un risultato che non espresse il reale andamento del confronto che vide la Pomì arrivare nel primo e terzo set a quota venti e cedere il secondo parziale ai vantaggi (26-28). Ex dell’incontro la palleggiatrice della Pomì Letizia Camera che con la maglia di Conegliano nella passata stagione arrivò a giocarsi la finale scudetto contro Piacenza. La Pomì ha sostenuto nella mattina odierna l’ultimo allenamento al Pala Baslenga di Casalmaggiore, nel pomeriggio alle 16,00 la partenza per Treviso, domani al Pala Verde dalle 12,00 alle 13,00 l’allenamento di rifinitura.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti