Commenta

Lesioni dolose: otto mesi
ai domiciliari per 19enne
pluripregiudicato

caserma-cc-Casalma-da-sf-orizzontale-ev

Nella foto, la caserma dei Carabinieri di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – A 19 anni ha già una fedina penale ‘di tutto rispetto’: Damiano Bevilacqua, classe 1995, alle denunce collezionate in passato (furto, lesioni, rissa), ha aggiunto quella di lesioni dolose per l’aggressione avvenuta domenica e denunciata da un 20enne arrivato nella caserma dei carabinieri di Casalmaggiore intorno alle ore 16 dello stesso giorno. A scatenare la furia di Bevilacqua, uno screzio per futili motivi, sfociato in un violento pugno rifilato dal 19enne all’altro ragazzo in una zona non distante da un istituto scolastico e da una ludoteca: aggravante che peggiora la posizione del 19enne, che è in attesa della convalida dell’arresto, avvenuto in flagranza di reato. Alle 17 di lunedì era in programma il processo per direttissima a Cremona: il giovane classe 1995 è stato condannato ad otto mesi di arresti domiciliari.

Il cazzotto scagliato da Bevilacqua ha provocato la frattura della mandibola del ventenne, che è andato dai Carabinieri e poi, da via Cavour, è stato trasportato all’Oglio Po da un’ambulanza della Padana Soccorso. Evidenziata la frattura, dal nosocomio casalese il giovane è stato tradotto al reparto Maxillo-facciale dell’ospedale di Parma, con prognosi di 45 giorni.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti