Commenta

Altro che differenziata,
in centro a Cicognara
discarica a cielo aperto

discarica-cicognara_ev

Nella foto la discarica a cielo aperto di Cicognara

CICOGNARA (VIADANA) – Tutto si può dire ma certo non che l’ammasso di rifiuti visibile venerdì in centro a Cicognara fosse una raccolta differenziata. Abbandonati davanti ad una casa sul ciglio della strada, a pochi metri dall’Ufficio Postale, c’erano due materassi, un divano, un frigorifero, un tavolinetto più alcune scatole di polistirolo.

Oggetti l’uno diverso dall’altro per forma, mole e sostanza, posti l’uno accanto all’altro in attesa di essere ritirati da qualcuno ignorando però il sistema di raccolta che prescrive di separare i rifiuti distinguendo la plastica dal ferro o per esempio la plastica dalla stoffa. Il passaggio degli addetti al servizio di raccolta è avvenuto regolarmente senza che quell’ammasso di oggetti venisse spostato, lasciando anzi per alcune ore lo spettacolo di una simile discarica a cielo aperto sotto gli occhi di tutti.

A molti è parso che tutte quelle suppellettili abbandonate derivassero da un improvviso trasloco o dall’acquisto di elettrodomestici nuovi effettuato da una famiglia che però non era riuscita a farsi portare via quelli vecchi dal fornitore, come avviene di norma. Di certo, un nuovo episodio di grave inciviltà. Nel pomeriggio di sabato l’assessore di Viadana Adriano Saccani ha spiegato che i responsabili sono stati individuati: erano convinti che, essendo chiusa la discarica, il loro gesto fosse perfettamente normale…

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti