Commenta

Gli auguri della Pomì
per Alessia Gennari
Operazione riuscita

gennari-ornavasso-ev

Nella foto una bella esultanza di Alessia Gennari

CASALMAGGIORE – Sta bene e verrà dimessa tra venerdì e sabato, Alessia Gennari, attaccante di posto quattro della Pomì Casalmaggiore, ha subìto nei giorni scorsi un intervento chirurgico atto a risolvere una trombosi instauratasi in tre arterie del braccio destro.

La diagnosi dopo gara-due dei quarti di play-off scudetto tra Pomì e Imoco Conegliano nel corso della quale, nel terzo set l’attaccante reggiana era uscita dal campo in lacrime a causa del forte dolore al braccio. Immediato l’intervento dello staff medico-sanitario della formazione rosa che ha sottoposto il giorno seguente la giocatrice agli accertamenti del caso. L’esito non ha lasciato dubbi sull’entità della cosa di qui la necessita per l’atleta di sottoporsi all’intervento chirurgico immediato, svoltosi con pieno successo presso il reparto di chirurgia dell’Ospedale Maggiore di Cremona.

Sicuramente un finale di stagione imprevisto per la giocatrice rosa che nell’ultimo torneo si è rivelata elemento imprescindibile per la squadra allenata da Alessandro Beltrami. Come ha ammesso la diretta interessata lo spavento è stato grande ma ora che l’intervento chirurgico è alle spalle si può guardare con fiducia al recupero. La giocatrice, alla prima stagione con la maglia della Pomì Casalmaggiore dalla quale venne ingaggiata nel Giugno del 2013 all’indomani della vittoria dell’Oro con la nazionale italiana ai sedicesimi Giochi del Mediterraneo, dovrà ora sottoporsi ad una terapia anticoagulante, poi è prevista la riabilitazione.

Molte le visite ricevute da Gennari in questi giorni da parte dei dirigenti rosa e delle compagne di squadra oltre agli attestati arrivati dagli ambienti reggiani dove la giocatrice è conosciuta ed apprezzata e dove ha mosso i suoi primi passi nel volley. L’auspicio da parte di tutti è che le giocatrice possa tornare al più presto in piena efficienza.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti