Commenta

I cucciolotti smarriti
a Casalmaggiore ritrovano
i loro padroni

cani-ritrovati-smarriti-ev

Nella foto, i due cani ritrovati

CASALMAGGIORE – Il pomeriggio di Pasquetta, piovoso e noioso, è stato movimentato a Casalmaggiore, poco prima delle ore 18, dall’improvvisa comparsa in piazza Garibaldi di due cani gemelli, di razza non ben definita. Due cuccioli tenerissimi di pelo bianco, diventati marroni per la pioggia e il fango. Dapprima alcuni passanti li avevano notati chi sull’argine ad Agoiolo, poi sul listone e infine sotto l’argine in piazza San Martino dove si sono recati due veterinari e un paio di agenti della Polizia locale in servizio.

Con lo strumento apposito non è stata rilevata la presenza di alcun microchip rendendo quindi impossibile risalire al proprietario. Dalla morfologia si è potuto immaginare che potessero essere due cani di otto, nove mesi di età, assolutamente identici, un maschio e una femminina. Cani simili a quelli utilizzati dai pastori per accompagnare i greggi di pecore. Attirandoli con delle crocchette si è riusciti, non senza difficoltà, a mettere loro il guinzaglio e trasportarli nel cortile di un residente in attesa che il servizio Anpana li venisse a prelevare per condurli al canile di Calvatone. Anche se in molti si erano già proposti per portarseli a casa propria, colpiti dalla tenerezza e dalla simpatia emanata dai due cucciolotti bianchi.

AGGIORNAMENTO – La pubblicazione della notizia ha creato una sorta di mobilitazione fra i lettori della nostra pagina Facebook. Grazie alle varie segnalazioni le ricerche sono andate a buon fine: i padroni dei cucciolotti trovati a Casalmaggiore il giorno di Pasquetta hanno raggiunto i loro amati amici a quattro zampe presso il canile di Calvatone. Si tratta di residenti della zona golenale di Martignana di Po, che avevano programmato col veterinario Donzelli la microchippatura dei piccoli cani per i prossimi giorni. I cuccioli si erano allontanati dalla cascina in cui vivono insieme ai padroni lunedì intorno alle ore 11, forse per rincorrere giocosamente qualcuno, persona o animale (nella zona si aggirano ultimamente anche dei caprioli). Avvistati prima in golena, poi sull’argine ad Agoiolo, quindi a Casalmaggiore, i due cani sono stati poi recuperati dall’Anpana e nel pomeriggio di martedì hanno riabbracciato i padroni, che proprio nelle foto del nostro articolo mostrato loro dal giornalista casalese Nazzareno Condina (tra i primi ad attivarsi per dare un lieto fine alla vicenda) hanno riconosciuto gli amati cucciolotti.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti