Commenta

Scontro sull’Asolana,
paura a Martignana per
46enne finito nel fosso

inci-martignana_ev

Nella foto le automobili coinvolte nel sinistro

MARTIGNANA DI PO – Grande paura lungo la strada provinciale 343, meglio nota come Asolana, in territorio di Martignana di Po attorno alle ore 11 di giovedì: un sorpasso azzardato sarebbe infatti all’origine di un incidente che ha coinvolto due auto e i rispettivi conducenti. Mentre procedeva da Casalmaggiore verso San Giovanni in Croce, L. R., 46enne residente a Martignana di Po, a bordo della sua Peugeot 308 station wagon grigia, è stato centrato in pieno da una Mitsubishi Asx nera, condotta dal classe 1958 di Vescovato D. G. M. La dinamica è stata presto chiarita dalla Polstrada di Casalmaggiore intervenuta sul posto: la Peugeot stava svoltando a sinistra nella strada bassa e sterrata che conduce al Ristorante Miami. L’autista della Mitsubishi, intento a sorpassare i veicoli che lo precedevano, non accorgendosi della manovra della Peugeot 308 ha tamponato la station wagon provocando il sinistro.

Quest’ultima, dopo alcuni giri su se stessa, è terminata nel fosso sulla sinistra della strada, finendovi dentro. Ad avere la peggio il conducente della Peugeot, che è comunque sempre rimasto cosciente ma ha lamentato forti dolori al capo: per questo motivo un’ambulanza della Padana Soccorso e l’automedica dall’ospedale Oglio Po sono giunte in codice rosso, a indicare massima urgenza, e hanno subito immobilizzato l’uomo mediante l’uso del collare ortopedico. Il 46enne, come testimoniato dai presenti, era in evidente stato di choc. L’uomo peraltro lavora alla Visitel e il primo a soccorrerlo è rendersi conto della gravità dell’incidente è stato proprio un altro dipendente della ditta, che seguiva la Peugeot a bordo di un furgoncino aziendale. Il martignanese è stato trasportato in ospedale in codice verde. Per oltre un’ora lungo la strada Asolana, nei pressi dell’incidente, il traffico è defluito in senso alternato, per permettere l’intervento dei soccorsi, i rilievi di legge della Polstrada e il recupero dei mezzi.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti